azzurri on fire all’Eureka, Sara Callegari domina a ISOP

Il Poker Live ci regala speranze e certezze. Le prime arrivano dal King’s Casinò, con l’Eureka Poker Tour che si snoda tra main event e high roller.

Le seconde arrivano dai campionati italiani ISOP, dove Sara Callegari si conferma campionessa nel Ladies Event e fa bis in questo speciale evento, mentre il main vede 27 players lottare per 16 piazze a premio.

Eureka Poker Tour: assalto azzurro all’High Roller

L’Eureka Poker Tour, al King’s Casinò, ci regala un super finale nel €2.200 High Roller, con 5 italiani che sperano di mettere le mani sul titolo.

In tutto hanno preso parte all’evento 179 giocatori che hanno generato un prize pool netto di 340.100€. Si tratta del doppio garantito alla vigilia, visto che erano assicurati 150.000 bigliettoni nel montepremi.

Il payout verrà diramato allo start del final day, dove torneranno 27 giocatori. Di questi, cinque sono italiani. Il migliore della nostra truppa è Simone Maglianella che si accomoda al secondo posto nel count con 520.000 pezzi. Mario Colavita centra un posto nella top 5 e lo ritroveremo in lizza con 319.000 unità.

Claudio Di Giacomo e Giorgio Baralli si tallonano a vicenda: l’onnipresente Claudio imbusta 206.000 e il faentino lo segue con 166.000. La pattuglia del Bel Paese è completata dal solito Simone Andrian: il braccialettato WSOPE 2021, appena uscito dal main, si è gettato nella mischia dell’High Roller e con 109 mila chips si avvia al final day.

Eureka Poker Tour: Montebelli e De Masi per il main

Il €1.100 Main Event per l’Eureka Poker Tour ha raggiunto il final day e sono appena 12 coloro che avanzano verso l’eldorado del successo. Due gli azzurri che ci proveranno.

Giorgio Montebelli, già a premio nel Warm Up, si porta sulla quarta casella del count e con 3.5 milioni di chips tenta l’assalto al titolo. Discorso diverso per Giorgio De Masi. “Ferrari” è ultimo nel count con 740.000 pezzi e deve obbligatoriamente rimontare.

Pensare che il day 2 si era aperto con 167 giocatori a premio e numerosi azzurri ponti a a lasciare il segno. Il payout recita un cash minimo di 1.666 euro, mentre al campione andranno 187.091 bigliettoni.

Per gli azzurri sarà una seconda giornata senza grandi gioie e fra coloro che si avviano alle casse troviamo Alessandro De Michele (160°), Matteo Calzoni (139°), Simone Andrian (100°), Fabio Peluso (80°), Federico Petruzzelli (67°), Andrea Ricci (28°), Flaviano Cammisuli (16°) e Dario Quattrucci (14°).

Il count ufficiale

ISOP: Sara Callegari ancora a segno

Il Poker Live incorona campionessa ancora una volta Sara Callegari ai Campionati Italiani ISOP. La giocatrice azzurra aveva già vinto in carriera il Ladies Event e concede il bis nell’edizione che sta volgendo al termine.

Prima su 17 paganti: non un numero immenso, ma che conferma la puntualità dell’emiliana con cui piazza i suoi risultati. Dealer per professione, ad IPO San Remo l’abbiamo vista aggirarsi per i tavoli in qualità di Floorman, ma ogni qualvolta è possibile Sara salta dall’altra parte del tavolo e spesso fa strike.

Due titoli identici nei campionati italiani e un anello alle WSOPC conquistato qualche anno fa. Insomma, tanta teorica distribuendo carte che si traduce in pratica vincente quando Sara Callegari si trasforma in giocatrice.

Il payout

1 – Sara Callegari €700
2 – Cristina Quaglia €445
3 – Loana Serreli €300

ISOP: battaglia nel main

Ai campionati italiani ISOP tiene banco il €990 Main Event che ha raggiunto il day 3. In 153 ci hanno provato nel doppio round di qualificazione e il prize pool di 133.650 euro viene spartito in 16 posizioni.

Al futuro campione sono destinati, un assegno da 35.000€ e un ticket da 990€ per il prossimo anno.

Sono rimasti in 27 a contendersi la vittoria finale e guida la truppa Niki Prela con 487.800. Attenzione a Italo Modena che si tiene in scia a quota 405.700.

Nella top 10 spuntano le sagome di Massimo Schiralli (180.700) e Maurizio Migliorini (176.000). Promossi anche Paolo Fantini (161.300), Carmelo Vasta (135.000) e Luca Testugini (116.800).

La top 10

1 – Niki Prela 487.800
2 – Palao Modena Italo Martin 405.700
3 – Moretti Massimo 285.000
4 – Zaplotnik Andraž 230.000
5 – Nannini Alessandro 216.700
6 – Cervetti Germano Maurizio 215.300
7 – Schiralli Massimo 180.700
8 – Migliorini Maurizio 176.000
9 – Pintore Roberto 174.400
10 – Rudolf Mitja 170.700

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.