Charlie Carrel e il suo TP: “questa è una mano affascinante”

Charlie Carrel

Istrionico, fuori dagli schemi, genio, in un nome e un cognome, Charlie Carrel.

Ne abbiamo parlato spesso sulle pagine del nostro portale, soprattutto per il suo modo di porsi al tavolo, sempre molto composto ed educato, ma con una tremenda capacità di imporsi rispetto agli avversari che gli si parano davanti.

Durante l’appena concluso European Poker Tour di Praga, location nella quale ha messo in cascina uno dei suoi Top 5 risultati in carriera, chiudendo al secondo posto il Super High Roller da €50.000 di Praga, Carrel è stato aiutato da un pizzico di fortuna in una mano che lui stesso ha definito in modo piuttosto particolare. Mano che lui stesso ha definito “Affascinante e portatrice sana di ogni singolo elemento del poker”.

Ecco la mano descritta da Charlie Carrel

Il colpo, descritto da Charlie Carrel, comincia così: “un giocatore amatoriale (Andreas Boelling) apre da under the gun a 300. Tieni presente che ha aperto poco tempo fa a 700 con asso-re, il che significa che ha nel range molte meno mani pazze, almeno dal mio percezione. Hi-Jack ha chiamato e noi chiamiamo dal cutoff con coppia di cinque”.

Finora, non c’è nulla di straordinario nell’azione preflop. Tuttavia, tutto cambia quando la palla giunge sul giocatore che occupa il big blind.

Il big blind è un giocatore online molto, molto forte ma non molto bravo dal vivo, misclicka quando prova a chiamare 300; mette due chips da cinquecento e una da 100, quindi fa 1.100 che riapre l’azione per tutti. Il giocatore ricreativo fa 2.800, il che significa che potrebbe provare a chiuderla lì (il termine usato da Carrel non è esattamente quello, ma leggermente più colorito).  A quel punto hijack folda e tocca a me con la mia coppia di 5, e devo prendere una decisione molto difficile”.

“Una certa percentuale delle volte, il giocatore ricreativo ha sempre e solo assi, re o regine. Una certa percentuale delle volte ha il 100% del suo range, il che significa che può avere mani come Q-9 suited, dieci-nove suited, re-nove suited, ci sono davvero tante mani. Alla fine ho preso la mia decisione in base al fatto che questo è un torneo re-entry”.

I tornei re-entry consentono ai giocatori di rientrare in caso di eliminazione mentre è aperta la registrazione tardiva. Alcuni consentono al giocatore di rientrare nello stesso day, altri di rientrare sui flight successivi.

Arriva il raise

“Questo è molto significativo in questo tipo di tornei. Quello che molti giocatori non capiscono è che quando hai un enorme vantaggio sul field, al tuo primo proiettile, puoi effettivamente prendere un bel po’ di vantaggio anche dove la varianza incombe, provare a macinare duro e aumentare lo stack, per poi imporre il tuo gioco con esso. Se qualcosa va storta, puoi giocare molto più tight durante il tuo secondo ingresso.”

Carrel ha chiarito con il dealer che il Main Event era re-entry e, una volta che il dealer ha confermato che fosse così, Carrel ha iniziato a riflettere sulle sue opzioni.

“Le mie opzioni sono foldare, giocare sul sicuro, giocare tight. Sarebbe il gioco standard. Shovare pensavo sarebbe stato un po’ fuori luogo perché dal mio punto di vista c’è una piccola percentuale di possibilità che il giocatore da big blind possa aver potuto simulare una sorta di errore e avere quindi i mostri in mano. Ho quindi pensato che pushare fosse l’opzione peggiore, quindi in realtà sono salito a 8.500 o qualcosa del genere. Il giocatore UTG aveva solo 12.500 in totale, che comunque sono molti bui; sono oltre 100 big blind. Decide di pushare, e capiamo di essere fottuti, ma dobbiamo chiamare, qualunque cosa accada. Al flop hittiamo un cinque”.

Carrel non solo ha floppato un set, ma il suo punto è migliorato fino a diventare un full al river che ha dato al suo stack un notevole boost ed eliminato il giocatore da under the gun.

La mano completa:

Questa la mano completa annotata dai blogger di Pokernews che si sono occupati anche dell’intervista:

Andreas Boelling apre da UTG a 300 su bui 100/100 Ante 100. Chiamano il giocatore da Hi-Jack e Carrel da Cut Off. Big Blind vorrebbe chiamare, ma sbaglia e fa 1.100, permettendo all’original raiser di provare a isolarsi salendo a sua volta a 2.800.

Hi-Jack folda e Carrel chiede conferma al dealer se il torneo sia effettivamente re-entry. Ricevuta tale conferma, Carrel rilancia a 8.500, ricevendo il push di OR che Carrel non può non chiamare.

Showdown:

  • Boelling a a
  • Carrel 5 5  

Board: 6 5 4 3 3

 

 

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.