Cheong mattatore a Las Vegas, vince però Schindler

Il Poker Live continua a macinare spettacolo e divertimento. Dagli USA all’Austria, il copione non cambia.

Al Wynn Casinò è iniziata l’High Roller Series per il Wynn Millions e tantissimi assi del poker mondiale si sono seduti nell’evento#1, con Joseph Cheong assoluto mattatore.

Poker Live: colpi di scena a nastro al Wynn Millions

Il Poker Live non smette di stupire oltre oceano e appare quasi logico, considerando la portata dell’evento al Wynn Casinò di Las Vegas. Il primo high roller per il Wynn Millions, il $10.000 High Roller, vede la partecipazione di 49 fenomeni che determinano un prize pool netto di 490.000 dollari.

Il montepremi è spartito in 7 piazze, con il cash minimo fissato a 19.600$ e una prima moneta da 166.600 dollari ad attendere il neo campione. Una lunghissima discesa accende la volata al titolo e non c’è appello per nessuno.

Lo sa bene EriK Seidel che viene eliminato ben due volte: nella prima mano si trova in coinflip con A-Q vs J-J di Chris Brewer. Effettuato il re-entry e risalito in maniera sensibile nel count, l’americano viene bustato una seconda volta da Sean Winter: Seidel ci prova in bvb con K-7 e dal grande buio il connazionale snappa con 4-4. Board liscio e il pluricampione a stelle e strisce alza bandiera bianca.

Non va molto meglio a Daniel Negreanu: il canadese prima si prende una sportellata dal solito Imsirovic e poi rimasto con meno di 20 big blind il sei volte campione WSOP muove allin con A-K e trova il call di Jonathan Jaffe con 9-9. La coppia tiene e Kid Poker esce di scena.

Nell’angolo degli eliminati trova posto anche Cary Katz e in maniera davvero sfortuna. Mette le ultime chips al centro del tavolo con A-Q, in netto vantaggio su A-4 di Byron Kaverman. Il board 10-4-K-4-4 consegna però il poker al rivale e per Cary arrivano i titoli di coda.

In tutto questo c’è il pesante triple up di Joseph Cheong che cambia il corso dell’evento#1. Il terzo classificato al main event WSOP 2010 finisce in allin con 6-6 e si trova opposto ad A-K di Darren Elias e soprattutto A-A di Imsirovic. Fino al turn sembra spacciato il player di origini asiatiche, ma un clamoroso 6 al river lo fa triplicare, con il bosniaco che crolla nel count ed Elias che si accorcia.

Poker Live: dalla bolla alla vittoria

Nell’evento#1 del Wynn Millions la situazione si fa sempre più incandescente e si entra in bolla piena quando restano in corsa 8 giocatori per sette ricompense. Il Bubble man è Thomas Boivin, il cui A-6 non basta vs 5-3 di Darren Elias che chiude doppia coppia.

Raggiunti i premi, il primo ad avviarsi alle casse è Chris Brewer con 4-4 vs 6-6 dell’imprendibile Elias. Poche mani dopo spetta ad Ali Imsirovic pagare dazio. Il bosniaco non è riuscito a risalire dopo il monster pot perso vs Cheong e si affida a K-5 nel suo ultimo push. Chiama Jake Schindler con 10-10 e face card ecco un altro 10 per il set.

Niente podio nemmeno per Sean Winter: muove allin dal bottone con Q-10 e trova il call di Cheong dallo small blind con K-Q. Quarta piazza per Byron Kaverman che decide di annunciare l’allin sul flop Q-7-10 con A-10 e scoprirsi sotto ad un treno, dopo il call dello scatenato Cheong con 7-7.

La fase a tre giocatori dura un battito di ciglia, quanto basta a Darren Elias per spingere lo stack con K-Q e trovarsi completamente dominato da K-K di Jake Schindler. Grazie anche a questo pesante pot, Jake comanda con 4 milioni di pezzi verso il duello finale e Cheong insegue con 1 milione.

Joseph centra un primo raddoppio, ma poi scivola piano piano verso il baratro, con Jake che non lascia respiro all’avversario. Nell’ultima mano, Cheong si affida a K-7 vs 9-8 di Schindler e un otto al river mette la parola fine al primo high roller del Wynn Millions. Jake Schindler è campione per 166.600 dollari, con il runner up che si consola con 107.800$.

Il payout

1 Jake Schindler 166,600 USD
2 Joseph Cheong 107,800 USD
3 Darren Elias 73,500 USD
4 Byron Kaverman 53,900 USD
5 Sean Winter 39,200 USD
6 Ali Imsirovic 29,400 USD
7 Chris Brewer 19,600 USD

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.