Chi è il primo pokerista ad aver centrato una doppietta al Main Event EPT?

Lo European Poker Tour è il più prestigioso circuito pokeristico del vecchio continente. Il primo torneo EPT di sempre andò in scena a Barcellona nel settembre 2004.

Da allora non sono pochi i giocatori che hanno dato il la alla propria carriera pokeristica grazie a una vittoria del torneo EPT più importante, il Main Event che dalla sesta stagione in poi si è assestato sui cinquemila euro di buy-in.

Basti pensare ai successi di Sanremo di Jason Mercier o Liv Boeree, o a quelli di Jake Cody a Deauville e Ben Splinder a Londra. Nella storia del torneo, però, solamente due giocatori sono riusciti a centrare una doppietta.

 

La prima doppietta

Il primo a riuscirci è stato Victoria ‘Vicky’ Coren. Il 2006, all’età di 36 anni, la scrittrice – giornalista inglese si aggiudicò il Main Event EPT Londra per una prima moneta di mezzo milione di sterline tonde, che all’epoca equivalevano alla bellezza di 941.513$.

Fino a quel momento il premio più grande intascato da Coren erano 25 mila sterline per la vittoria di un evento celebrity in Galles. Dopo quel Main Event messo in bacheca, la britannica diventò una professionista del team di PokerStars.

Coren si ripetè poi nel 2014 a Sanremo. Nel testa a testa conclusivo del torneo ebbe la meglio su Giacomo Fundarò in un tavolo finale che registrò anche la presenza degli italiani Andrea Benelli, Andreas Goeller e Bruno Stefanelli (rispettivamente quarto, quinto e sesto).

L’inglese incassò una moneta di 476.100€ ma da lì a poco la sua strada e quella del poker sarebbero diventate due rette parallele. Dopo un in the money all’UKIPT e uno all’EPT Londra, nel dicembre 2014 Coren uscì dal team di PokerStars.

Da allora, secondo Hendon Mob, l’inglese ha centrato altri due soli in the money in tornei live, uno nel 2017 al Main Event PSPC Montecarlo vinto dal nostro Raffaele Sorrentino, poi nel 2020 al Grosvenor UK Poker Tour di Londra.

 

La prima doppietta maschile

Coren è rimasta l’unico poker player ad avere in bacheca il Main Event EPT per cinque anni. A dicembre 2019 venne infatti raggiunta da Mikalai Pobal a Praga.

Sette anni prima il bielorusso si era aggiudicato il Main Event EPT Barcellona per una moneta di poco superiore al milione di euro. In quella occasione, per la verità, più che per la vittoria in sè Pobal passò alla storia per un incredibile check behind river con il nuts quando il torneo era a tre left, che gli costò un giro di penalità.

Una leggerezza ben pesante visto che negli anni ha oscurato una vittoria maiuscola, arrivata in heads-up contro un mostro sacro del calibro di Ilari ‘Ziigmund’ Sahamies.

Nel 2019 Pobal si ripetè al Main Event EPT Praga per una moneta sempre superiore al milione. “Essere il primo uomo ad aver vinto due Main Event EPT è fantastico, ma anche un milione di euro non è male – disse in quella occasione.

Oltre a farlo entrare nella storia, le due vittorie del Main EPT hanno contribuito in larghissima parte allo score live del bielorusso, che oggi vanta 2,4 milioni di dollari di vincite complessive in tornei live.

 

La “doppietta” azzurra

Per capire l’esatta portata delle doppiette, bisogna aggiungere che sia Coren che Pobal vantano lo stesso esatto numero di Main Event EPT vinti dal poker italiano in tutta la sua storia.

Solamente due azzurri infatti possono vantare un Main Event EPT in bacheca: Salvatore Bonavena e Antonio Buonanno. Purtroppo Raffaele Sorrentino arrivò alla vittoria nel 2017, proprio nella breve parentesi in cui PokerStars aveva deciso di sostituire il circuito EPT con il PokerStars Championship.

Il triplete avrebbe permesso all’Italia di raggiungere la Norvegia per quanto riguarda il numero di Main Event EPT vinti. Con due titoli, invece, il poker italiano è appaiato oggi a quelli di Scozia, Bulgaria, Libano, Portogallo e Finlandia.

Al comando della classifica per nazioni ci sono gli Stati Uniti con 17 titoli, seguiti dalla Germania con 16 e dall’Inghilterra con 14: senza i successi della Coren, il paese d’Albione sarebbe fermo a 12 picche.

Stati Uniti – 17
Germania – 16
Inghilterra – 14
Francia – 10
Svezia – 10
Danimarca – 7
Russia – 7
Polonia – 6
Olanda – 6
Canada – 5
Bielorussia – 4
Norvegia – 3
Scozia – 2
Bulgaria – 2
Libano – 2
Italia – 2
Portogallo – 2
Finlandia – 2

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.