Chi è l’uomo mascherato ai campionati mondiali di poker?

Succedono cose strane alle World Series Of Poker 2022: un giocatore è entrato in sala durante il torneo più importante dell’anno mascherato da Darth Vader, il villain di Star Wars, con tanto di colonna sonora ad accompagnarlo.

I più appassionati di poker avranno già un’idea di chi si cela sotto quella maschera nera, per chi invece non conosce Phil Hellmuth, permetteteci di presentarvelo.

Chi è Phil Hellmuth

Phil Hellmuth, in arte “The Poker Brat”, soprannome che potremmo grossolanamente tradurre come “Il ragazzaccio del poker”, è uno dei poker player più leggendari in circolazione.

Classe 1964, Phil inizia a collezionare vittorie a poker dal lontano 1987, raggiungendo in questi decenni vincite lorde per un ammontare di oltre 28 milioni di dollari, sufficienti a inserirlo tra i migliori 20 giocatori del mondo.

Hellmuth è entrato nella storia del poker grazie al record che tutti i giocatori invidiano: 16 vittorie alle World Series Of Poker, i campionati del mondo, cifra mai raggiunta da nessun altro, considerando che Phil Ivey, Doyle Brunson e Johnny Chan si dividono il secondo posto con 10 braccialetti ciascuno.

Tra gli altri tratti distintivi del personaggio, il suo modo di fare spesso arrogante, antipatico e scontroso che gli ha assegnato il nickname “The Poker Brat”, ma che ormai è apprezzato con affetto da quasi tutta la community del poker.

Darth Vader entra a Las Vegas… sotto i fischi del pubblico

Tornando al focus di questo articolo, Phil è noto anche per i suoi carnevaleschi ingressi in scena per il Main Event delle WSOP, l’evento di poker più importante dell’anno, in cui ogni volta inventa un costume nuovo che attira l’attenzione e gli applausi di tutta la sala.

Nel 2008 Phil entrò al Rio, il casinò dove si svolgevano i campionati del mondo, in abiti militari con un elmetto tempestato da 11 stelline che rappresentavano le sue vittorie alle WSOP.

L’anno successivo arrivò la scenografia più sfarzosa (e la sua preferita): a bordo di una biga, vestito da imperatore romano e scortato da centurioni.

Poi fu l’anno del costume da lottatore di MMA circondato da belle ragazze, così come quando arrivò in stile carnevale di Rio, i vestiti da Thor, Gandalf… insomma ogni anno una novità!

Solitamente il pubblico ride e batte le mani, ma questa volta qualcosa è andato storto. Dopo un paio di timidi applausi, i “Booo” e i fischi della sala sono l’unico suono che rimbomba sulla soundtrack di Guerre Stellari.

I motivi? Beh intanto non tutti amano Phil, c’è da specificare, ma soprattutto l’ingresso in scena è stato completamente lontano dalle aspettative.

Negli anni passati Phil era circondato di sfarzo, chiasso e belle ragazze, mentre questa volta, come da lui annunciato su Twitter, non bisognava aspettarsi grandi cose.

“Sarò SOLO io. Solo un uomo in costume (con della musica cool). Non avevamo il tempo di assumere 16 modelle o un entourage. Alle WSOP 2023 assumeremo modelle, entourage, tutto ciò che serve.”

Però chissà, forse il pubblico si aspettava qualcosa di più anche per i tweet precedenti del Poker Brat, che aveva proposto in un sondaggio la scelta tra Superman, Apex Predator e King Kong. Scelta alla fine tradita da Darth Vader.

Insomma, un ingresso in scena sotto tono rispetto agli altri anni. Qui sotto per paragone ne lasciamo uno dei più gloriosi. Speriamo che il 2023 porti ancora più clamore!

Photo courtesy: PokerNews.com

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.