Cinque differenze tra giocatori di poker e quelli di blackjack

Blackjack e poker sono due dei giochi da casinò più iconici e popolari al mondo.

Dal punto di vista di un dilettante, i giochi sono abbastanza simili. Tuttavia, chiunque abbia giocato a entrambi i giochi sa quanto siano diversi.

Quando si confrontano i due giochi da Casino, è ovvio che un gioco richiede qualcosa di completamente diverso dai suoi giocatori rispetto all’altro. Vincere una mano di blackjack dipende principalmente dalla capacità di un giocatore di giocare secondo una strategia rigorosa, oltre all’avere un po’ di fortuna.

Il poker, d’altra parte, costringe un giocatore a scontrarsi contro altri giocatori in una continua gara di abilità, psicologia e strategia.

Pertanto, questi giochi dovrebbero essere valutati separatamente. Tuttavia, poiché i giochi sono spesso raggruppati insieme per qualsiasi motivo, vale la pena esaminare le differenze tra i giocatori che si cimentano all’uno o all’altro gioco.

1 – I giocatori di blackjack sono più ligi alle regole

Una delle maggiori differenze tra poker e blackjack è il concetto di strategia.

Mentre i giocatori di poker possono utilizzare diversi approcci strategici al gioco, il blackjack è più severo. C’è un metodo universalmente accettato per giocare a blackjack che offre ai giocatori le migliori possibilità di vincere denaro.

Rispettare questa strategia è anche noto come giocare “secondo la strategia di base”. Anche se c’è un po’ di margine di manovra quando si giocano mani specifiche, i giocatori di blackjack più redditizi si attengono sempre alle giocate di questa strategia.

Tendenzialmente, quindi, i giocatori di blackjack sono più tecnici e meno creativi dei giocatori di poker. Questo semplicemente perché il poker premia la creatività mentre il blackjack la punisce.

2 – I pokeristi possono essere più flessibili

Mentre come abbiamo detto i giocatori di blackjack devono seguire una rigida serie di regole e un certo tipo di strategia, il poker è un po’ più flessibile.

Alla lunga, se un giocatore di poker non è creativo, versatile e in grado di modificare il suo pensiero, sopravviverà ad un tavolo da poker.

La creatività, infatti, è un must per i giocatori di poker, dal momento che si stanno misurando l’un l’altro. E’ in base a questa dote che un giocatore può adottare la propria tattica e il proprio stile di gioco.

E’ una situazione diversa dal blackjack, un gioco in cui i giocatori competono contro il dealer che rappresenta il Casino.

Un dealer di blackjack, infatti, deve giocare secondo una rigida serie di regole che eliminano elementi come il bluff e il gioco creativo.

3- I poker player sono iper competitivi

Il blackjack non mette un giocatore l’uno contro l’altro come fa il poker. L’obiettivo comune, nel blackjack, è quello di battere insieme il banco, e diventa irrilevante dimostrare di essere i migliori al tavolo.

Il poker , invece, è incredibilmente competitivo, e seconda della variante a cui si sta giocando, è molto probabile che gareggiare contro altri giocatori più esperti: a quel punto, bisognerà provare a superarli in termini di astuzia, tattica e bluff, in un modo molto più impegnativo rispetto al blackjack.

4- I giocatori di blackjack non devono per forza socializzare

Ci sono diversi vantaggi nel giocare a blackjack. Uno di questi è che i giocatori possono scegliere quanto o quanto poco vogliono interagire con gli altri giocatori.

Conversare con altri giocatori spesso rende il gioco più divertente, ma non cambia il risultato.

Il poker, invece, è un gioco che spinge molto di più all’interazione. La mancanza di abilità sociali o la capacità di leggere le persone si possono tradurre come un enorme danno per i giocatori seduti al tavolo.

Non è raro, infatti, che molti giocatori di poker vincenti nell’online non riescano a replicare gli stessi risultati live. Diversamente, un giocatore di blackjack vincente nell’online, lo sarà senza dubbio anche dal vivo.

5- I giocatori di poker sanno reagire meglio alle avversità

I giocatori di poker solidi devono essere in grado di gestire la pressione e prosperare in situazioni avverse. Quando si trovano in situazioni difficili, magari con poche chips, i migliori troveranno comunque il modo per fare le scelte migliori e avere più chance di rimettersi in corsa.

I giocatori di blackjack possono anche trovarsi in alcune situazioni difficili, ma spesso sono meno intense. Il blackjack, infatti, ha meno variabili e occorrenze impreviste da una mano all’altra. Un giocatore, in ogni caso, sa bene cosa aspettarsi dalla mano successiva.

Ad un tavolo da poker, invece, non sai mai cosa verrà dopo: si potrebbe avere a che fare con una scelta imprevedibile di un avversario, una grossa bad beat, una sconfitta insperata o molto altro ancora.
Nel poker, anche per questo motivo, serve una maggiore solidità mentale e capacità di reagire.

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.