Come giocare la fase centrale dei tornei: short stack [ 3 ]

Tornei poker online gratis

Short Stack e fase centrale dei tornei. Con il terzo articolo ad essa dedicata, concludiamo il trittico dei pezzi atto a fornire qualche consiglio in più per affrontare in modo performante la porzione centrale di un torneo di poker.

Abbiamo scritto in precedenza della situazione in cui giocheremo quella parte centrale con uno stack molto buono e uno con lo stack medio, ma come faremo se abbiamo uno stack inferiore alla media?

Strategia in middle stage: Short Stack

Facciamo subito chiarezza, solo perché potresti essere al di sotto dell’average in un torneo, ciò non significa necessariamente che tu sia “short stack” o nella zona di pericolo fold-shove.

A volte quando giocano un torneo di poker, alcuni giocatori diventano eccessivamente preoccupati in relazione all’avarage di una qualsiasi fase di quel torneo stesso (visualizzata sempre e comunque nella lobby del torneo). Non farti prendere dal panico, anche se ti capita di essere tra i meno possidenti del tuo tavolo nella fase centrale di un torneo, specialmente se hai ancora 15 big blinds o più, la situazione è del tutto normale.

Quando scenderai sotto i 10 Big Blinds, tuttavia, dovrai cercare quegli spot per raddoppiare prima che il torneo raggiunga il palcoscenico pre-bolla, visto che non potrai utilizzare la tattica del fold mano dopo mano, orbita dopo orbita. Con coppie medio-grandi e assi forti, mettere tutto il tuo stack dopo il flop potrebbe essere una priorità, mentre a volte è possibile open-pushare con qualcosa in meno ( ad esempio re forti, assi piccoli).

Quando metterle tutti e quando aprire

A meno che non abbiate uno stack eccessivamente corto (cinque BB o meno), non è mai un buon consiglio 3Bet-Shovare con qualcosa di meno delle mani di partenza premium.

Con {a -} {6-} o {k -} {j-}, ad esempio, non vuoi necessariamente andare allo showdown contro un giocatore che ha aperto il piatto magari da early position, potresti essere a rischio call e, soprattutto, potresti essere dominato.

A volte, soprattutto in relazione allo stile dei Blinds, è possibile anche rilanciare con uno stack piccolo durante la fase centrale di un torneo senza necessariamente mettere l’intero stack nel mezzo, specialmente se ci sono giocatori stretti con stack medi. È possibile scovare tali giocatori per indurli al fold dopo una nostra apertura standard anche se essa ci lascia con 6-8 BB dietro. Qualche volta si trovano i giocatori che pensano che un’apertura standard con uno stack piccolo, sia molto più pericolosa di un all in. Sapendo che se chiamano, essi potrebbero essere coinvolti in un eventuale all in al flop, parecchi di loro preferiscono arrendersi pre flop e lasciarci i bui.

Infine, non dimenticare lo “Stop-and-go”, un call su un’apertura di un avversario, magari dai blinds, seguito da un nostro bet, qualche volta All In, immediato dopo la sortita del flop.

Conclusione

Le regole del poker del torneo non cambiano da livello al livello, ma la tua strategia dovrebbe variare quando procedi attraverso le diverse fasi di un torneo.

Tieni presente che le fasi intermedie dei tornei multi-table differiscono in maniera sostanziale in relazione agli stack dei giocatori impegnati. Prestare attenzione a chi ha i grandi stack, a chi è short stack, e chi è nel mezzo, è la migliore lezione che puoi aver imparato dopo aver letto i nostri consigli.

Come giocare la parte centrale dei tornei di poker [ 2 ]

Come giocare la parte centrale dei tornei di poker [ 1 ]

Come giocare la parte iniziale dei tornei di poker [ 2 ]

Come giocare la parte iniziale dei tornei di poker [ 1 ]

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.