Dan Zack è il player of the year WSOP! Sammartino nono

Con il solo Tournament Of Champions rimasto da giocare, a Las Vegas si è ufficialmente chiusa la corsa alla classifica POY. Il Player of the Year 2022 delle World Series Of Poker è Daniel Zack.

Tutti i risultati di Dan Zack in queste WSOP

In questa edizione World Series Zack ha collezionato 2 braccialetti: il 7 giugno ha vinto il Championship di PLO8, il 18 giugno il Championship Seven Card Stud Hi-Lo 8 or better.

Zack ha poi chiuso sul gradino più basso del podio il Championship 2-7 Triple Draw e ha raggiunto il tavolo finale nel torneo più costoso delle Series, l’high roller da 250K in cui ha alzato bandiera bianca in 8° posizione.

In totale il 30enne di Princeton, New Jersey, alle WSOP 2022 è andato a premio 16 volte.

Sammartino in top ten

Zack ha sbaragliato una concorrenza molto agguerrita. Alle sue spalle, sul podio, troviamo Daniel Weinman e il vincitore del Main Event 2021 Koray Aldemir.

Shaun Deeb, uno dei giocatori sempre attenti al POY, ha chiuso in quarta posizione, lasciandosi alle spalle David Peters.

Con i risultati macinati nelle ultime due settimane nella top ten del POY WSOP 2022 troviamo anche Dario Sammartino in nona posizione: il napoletano ha chiuso a 45 punti di distanza da Brian Rast, con 24 punti di vantaggio sul vincitore del 250K High Roller Alex Foxen. Ecco la top ten del POY 2022:

POSIZIONE GIOCATORE PUNTI
1 Dan Zack 4,530
2 Daniel Weinman 3,922
3 Koray Aldemir 3,111
4 Shaun Deeb 2,960
5 David Peters 2,785
6 Joao Simao Peres 2,735
7 Yueqi Zhu 2,596
8 Brian Rast 2,459
9 Dario Sammartino 2,414
10 Alex Foxen 2,390

Cosa ha detto Dan Zack

Il Player Of The Year delle WSOP 2022 ha raccontato la sua emozione ai colleghi di PokerNews. Per Zack, infatti, la vittoria del POY era un obiettivo che si era prefissato da tempo.

“Questo premio significa molto per me, tre anni fa mi ero posto l’obiettivo di provare a vincere il POY prima di smettere di giocare a poker e questa è la terza edizione in cui ci ho provato”.

Zack infatti è un pokerista con data di scadenza preimpostata: l’anno prossimo si sposerà con una donna “che ha un lavoro vero” e vuole avere bambini, il che significa che non potrà più giocare a tempo pieno.

Zack ha anche raccontato la rincorsa al POY nel 2019, in cui risultò dirimente la sua decisione di non andare a Rozvadov. Quell’anno, infatti, alla leaderboard concorrevano anche i tornei delle World Series Europe.

“Secondo me andando alle WSOPE avrei avuto un 20% di possibilità di vincere ma sarebbe stato un lungo mese di dedizione, con solo 11 eventi in una location davvero lontana dalla mia famiglia”.

Per Zack, dare la caccia al POY comporta inevitabilmente la perdita di un po’ di atteso:

“Al cento per cento perdi EV se vuoi dare la caccia al POY – spiega – butti via centinaia di dollari qua e là solo per avere la possibilità di competere perché sai che ci sono tipi come Shaun Deeb che stanno facendo la stessa cosa ed è l’unico modo per mantenere il loro passo”.

Albo d’oro WSOP Player of the Year

ANNO VINCITORE RUNNER-UP
2004 Daniel Negreanu Ted Forrest
2005 Allen Cunningham Mark Seif
2006 Jeff Madsen Phil Hellmuth
2007 Tom Schneider Jeff Lisandro
2008 Erick Lindgren Barry Greenstein
2009 Jeff Lisandro Ville Wahlbeck
2010 Frank Kassela Michael Mizrachi
2011 Ben Lamb Phil Hellmuth
2012 Greg Merson Phil Hellmuth
2013 Daniel Negreanu Matthew Ashton
2014 George Danzer Brandon Shack-Harris
2015 Mike Gorodinsky Jonathan Duhamel
2016 Jason Mercier Paul Volpe
2017 Chris Ferguson John Racener
2018 Shaun Deeb Ben Yu
2019 Robert Campbell Shaun Deeb
2020 N/A (pandemic) N/A
2021 Josh Arieh Phil Hellmuth
2022 Dan Zack Daniel Weinman

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.