È Gianluca Speranza l’Assopoker Player Of The Week

Chi ha avuto la fortuna di incontrare per la strada della sua carriera pokeristica, più o meno nobile, uno come Gianluca Speranza, difficilmente può parlarne male.

Il giocatore abruzzese è stato uno dei primi interpreti a vestire i panni del vero e proprio giocatore professionista moderno.

Gianluca Speranza Assopoker Player Of The Week

La parte finale delle World Series Of poker 2022 gli ha regalato un titolo, prima vera gioia alla kermesse pokerstica di Las Vegas per il nostro giocatore e, primo e unico sigillo per gli italiani in questa edizione.

Alla base di questa piccola premessa, non può che andare a lui l’ultima palma di Assopoker Player Of The Week, come migliore giocatore della settimana scelto dalla nostra redazione e facente capo alle WSOP 2022.

Gianluca Speranza alle WSOP 2022 (courtesy Hayley Hochstetler & Pokernews)

Chi vi scrive ha avuto quella fortuna di cui abbiamo parlato a inizio articolo e l’impressione è sempre stata quella di avere a che fare con qualcuno di una categoria di giocatore, se non superiore, sicuramente differente rispetto all’average dei suoi colleghi.

Del suo comportamento al tavolo si può appuntare ben poco. Ciò che colpisce immediatamente, è la postura. Non sono in pochi ad attribuire alla postura al tavolo un primo e quasi sempre valido giudizio sulla capacità dei giocatori.

Fateci caso: lo sbrago, il disordine, una presenza ridondante e rumorosa, non è quasi mai prerogativa dei veri campioni che rimangono in sella nel lungo periodo. Ci sono delle eccezioni, certo, ma è molto più facile e frequente “pescare a caso con successo” alla ricerca di un giocatore composto tra i campioni, che uno fastidioso.

Vittorie e consapevolezza

Un’estrema passione per la parte “tecnica” del gioco, soprattutto nella fase iniziale della sua carriera da professionista. Oggi il focus dello studio di Gianluca Speranza, non riguarda più tanto il post sessione e le hand history, quanto l’incidenza delle nuove tendenze dei suoi avversari, visto che l’originario di L’Aquila performa da anni sulle piattaforme più importanti del .com.

Non ha mai nascosto di giocare evento per evento, senza mai preoccuparsi delle classifiche All Time Money List, nemmeno del proprio Paese.

Per Gianluca sono sempre state dei “traguardi simbolici, ma comunque piacevoli“.

Programmare sì, ma senza esagerare

La programmazione degli eventi non è mai stata un suo forte. È spesso partito per le sue tappe con una certa idea di cosa giocare in merito allo schedule, ma la decisione finale è spesso stata originata dal “momento“. Lui stesso dichiarò in una intervista che “l’importante è bilanciare bene le energie e non stressarsi troppo perché c’è sempre il rischio di arrivare alla fine del viaggio, esausto“.

Gianluca Speranza

In quella stessa intervista, rilasciata a KZPOKER.com lo scorso maggio, Gianluca ha messo in evidenza come il target del suo studio sia variato. “Sicuramente ho studiato molto di più in passato di quanto non faccia adesso. Da qualche tempo, quello che studio di più è come si inseriscono gli avversari oggi. Con i software che aiutano molte persone a pensare, esse hanno cambiato il loro stile di gioco. Il problema è che molti di loro adottano uno stile prevedibile e calcolabile, giocano come il PC, in modo ovvio e automatico e talvolta non riescono a interpretare bene la situazione, oppure si aspettano che tu, come loro, agisca sul tavolo verde come automi. Durante questo periodo il focus dei miei studi è su come si sta evolvendo il gioco e su come le persone si stanno adattando ad esso e bilanciando le loro range“.

I risultati più eclatanti di Gianluca Speranza

Se è vero come è vero che i risultati non possono essere l’unico parametro per giudicare il percorso di un professionista, è altrettanto vero che essi siano quelli più attendibili per non cadere sulle solite diatribe che fanno capo alla preferenze di uno stile di gioco rispetto ad un altro.

Ed ecco che, secondo Hendonmob.com, si scopre che Gianluca Speranza abbia superato proprio lo scorso 17 luglio 2022 la fatidica soglia dei 4,5 milioni di dollari vinti in carriera.

La vittoria dell’evento online, trattato in lungo e in largo sulle pagine del nostro portale, gli ha quindi permesso di cementare il suo quarto posto nella Italy All Time Money List e portarsi a un passo dal podio, vista la distanza da Max Pescatori, ora terzo con poco meno di 4,8 milioni di vincite, ma entrambi ben lontani dall’eterno duo Kanit/Sammartino rispettivamente a quota 12 milioni di dollari e 15,6 milioni di dollari.

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.