“il clima EPT non si può spiegare”

Timothy Adams ha messo a segno una delle sue vittorie più importanti in carriera, questa notte, sollevando il trofeo dell’ EPT Prague €50,000 Super High Roller. 

Lo ha fatto emergendo su un totale di 45 giocatori iscritti, tra effettivi e autori di re-entry, chiudendo la disputa al livello numero 23, il 80.000/160.000/160.000.

La giornata è stata lunghissima e piena di colpi di scena, a partire dalla precoce eliminazione di Adrian Mateos, arresosi al quinto posto.

Nella mano finale che ha decretato la sua vittoria, Adams ha chiamato l’open shove da bottone di Orpen Kisacikoglu per 2,7 milioni.

Orpen Kisacikoglu k 6

Timothy Adams a 10

Il board ha aiutato subito il canadese, facendogli aumentare l’equity della sua mano, a k 10, ancora migliore al turn, un 10 e al river, un j .

Le parole di Timothy Adams

Dopo la sua vittoria, Adams ha parlato con PokerNews e ha detto che c’era una risposta semplice sul perché il tavolo finale fosse caratterizzato da uno stile di gioco così combattivo e resiliente: gli avversari.

Sono solo giocatori di livello mondiale“, ha spiegato. “Prendono tutte le decisioni giuste,”.

Questo tavolo finale è iniziato piuttosto deep, quindi ero preparato per una lunga giornata di poker, perché sai che tutti giocheranno molto duramente. Ma tutto può succedere perché tutti sono giocatori di poker d’élite. Non sorprende quando le chips vanno nel mezzo. Tutti sanno di dover giocare in modo aggressivo in certe situazioni“.

Questo è il nono premio in carriera a Praga per Adams, inclusi due al Main Event e una vittoria al Super High Roller nel 2017. Dice che è stato bello essere di nuovo in città.

“In passato era facile dare per scontati gli EPT, ma ora che siamo tornati ti rendi conto di quanto apprezzi lo staff, il torneo, i tuoi avversari. Sono stato molto felice di vedere un gruppo di facce familiari. L’atmosfera è piuttosto gioiosa e le persone sono felici di essere tornate”.

Il tavolo finale presentava un’atmosfera diversa rispetto allo stile di gioco robotico che spesso si crede abbiano gli High Rollers, e Adams crede che dipenda dalle relazioni che i giocatori hanno tra loro.

“Molti di noi sono amici intimi e tutti si rispettano a vicenda. È una di quelle dinamiche in cui… non è come se stessi giocando in casa, ma sono tutte persone a cui sei molto legato.”

€25,000 Single Day High Roller II

Il secondo Single Day da €25.000 di iscrizione, dopo quello vinto da Teun Muelder, è invece andato nelle mani dell’ungherese Andras Nemeth, che ha sconfitto un field di 20 avversari, per un prize pool complessivo da €504.210, suddiviso tra i primi 4 del count.

Eccoli:

In Homepage Timothy Adams e Nick Petrangelo. Courtesy Tomas Stacha & Pokernews

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.