impresa trionfale di Sandro Hauser nel main

888Poker Live Barcellona che parla italiano. Sandro Hauser (foto in Home by Pokernews.com) completa il suo capolavoro e nel final day scatta verso il titolo, assieme alla prima moneta da 56.800 euro.

All’Eureka Poker Tour, svanisce il sogno azzurro nel €330 Bounty Poker Cup, con il tridente italiano che si arresta non lontano dal primo posto.

Umberto Castelnuovo è il nuovo campione del €400 Deep NLH ai Campionati Italiani by Isop: 25 mila euro di premio e ingresso al 990€ main event del fine settimana.

Infine alle Triton Series, da una parte Tom Dwan è un rullo compressore nel €25.000 Pot Limit Omaha e mette le mani sul trionfo, mentre dall’altra è spettacolo allo stato puro nel €100.000 main event Short Deck.

Vediamo cosa è successo nel mondo del poker live.

888Poker Live: Hauser mette il punto esclamativo

L’888Poker Live Barcellona concede il palcoscenico a Sandro Hauser, nel €1.000 Main Event. Il player italiano ripartiva dalla quarta casella nel count su 13 qualificati al final day e non ha fatto sconti nella discesa al titolo.

Tripletta per i nostri colori, dopo i successi di Luigi Shehadeh nel 2017 e Gabriele Rossi nel 2019: lo stop di due anni per la Pandemia non cambia il copione e si riprende da dove avevamo lasciato, con l’Italia sul gradino più alto.

Sandro Hauser parte subito forte nel final day e mette a segno le prime due eliminazioni: ecco gli scalpi di Antonio Sanchez Torregrosa (13°), Adan Soler Fernandez (10°). Poi arriva la mano che cambia la storia del torneo.

Con A-J l’azzurro domina A-2 dell’ex leader Ashley Timms e si invola al comando con oltre 3 milioni di pezzi. Il filo conduttore non si interrompe nemmeno all’official final table a 9 giocatori. Ewen Trevidy paga dazio in settima piazza contro Hauser (Q-10 vs J-9), e Stefan Wesson saluta al quarto posto con A-2 vs K-9 del player italiano.

A tre left Sandro Hauser castiga anche Kimmo Kurko, per poi presentarsi al duello finale con oltre 7 milioni di pezzi, rispetto ai 2.5 milioni di Alexandre Ventura Bolet. Il sipario cala con K-J vs 9-3 e doppia coppia per il giocatore del Bel Paese. Sandro Hauser è campione nel main event 888Poker Live Barcellona per 56.800 euro.

Il payout del tavolo finale

1 Sandro Hauser Italy €56,800*
2 Alexandre Ventura Bolet Spain €41,400*
3 Kimmo Kurko Finland €39,800*
4 Stefan Wesson United Kingdom €24,000
5 Bernat Carreras Spain €20,000
6 Gerard Carbo Spain €16,500
7 Ewen Trevidy France €13,000
8 Marti Roca de Torres Spain €10,000
9 Alex Baena Spain €7,500

*Deal

Eureka Poker Tour: Bounty amaro per gli azzurri

Dall’888Poker Live all’Eureka Poker Tour in corso al King’s Casinò. Nel €330 Bounty Poker Cup 24 giocatori sono tornati per dare l’assalto alla prima moneta da 47.000 euro, oltre alle taglie accumulate.

Federico Petruzzelli inizia al comando, assieme a Fabio Savi e Giovanni Nava pronti a lasciare il segno. Invece il finale è diverso dalle speranze, visto che Federico si ferma ad un passo dal final table all’undicesimo posto per 2.870 euro.

Fabio e Giovanni raggiungono l’ultimo atto, con Savi out dai giochi in sesta piazza. Per lui una ricompensa di 6.255 euro, oltre alle taglie. Tutte le speranza si riversano quindi su Nava, ma il suo cammino termina in terza piazza per 19.300€.

Trionfa l’ottimo francese Dorian Melchers che incassa 47.000 bigliettoni, dopo aver eluso l’assalto di Maros Guzej in heads up. All’Eureka in corso il €550 Warm Up con 200.000 euro garantiti, mentre domani decolla il €1.100 Main Event che assicura nel prize pool 1 milione di euro.

ISOP: Castelnuovo si prende il Deep

Ai Campionati Italiani, in corso a Nova Gorica, Umberto Castelnuovo trionfa nel €400 No Limit Hold’em e iscrive il suo nome nell’albo d’oro dell’ISOP. In 18 sono tornati per la giornata finale, con Castelnuovo che risale la china, macina chips e infine costringe alla resa i rivali.

La prima piazza vale un assegno da 25.000 euro, più il ticket per il €990 Main Event NLH che decolla nel fine settimana. Castelnuovo nega il bis di titoli a Davide Cojaniz. Il neo runner up ha già vinto questo evento nel 2018 e 4 anni dopo si ferma ad un passo dal trionfo: incassa 15.500 euro.

In terza posizione si chiude la rincorsa di Nicola Benedetto: quest’ultimo ha vinto nel 2017 il main event dei campionati italiani e sperava nella grande accoppiata, con il €400 Deep. Il gradino più basso del podio vale una ricompensa di 10.000€.

Si ferma in ottava piazza il cammino di Claudio Di Giacomo: il più atteso dei finalisti non trova il bandolo della matassa e si consola con 2.500€.

Il payout del tavolo finale

1 – Castelnuovo Umberto € 25.000 + ticket Main €990
2 – Cojaniz Davide € 15.500 + ticket Main €990
3 – Benedetto Nicola € 10.000 + ticket Main €990
4 – Michelotto Andrea € 7.200 + ticket Main €990
5 – Leng Alen € 5.500 + ticket Main €990
6 – Lo Carbo Fabrizio € 4.280 + ticket Main €990
7 – Marotta Francesco € 3.300 + ticket Main €990
8 – Di Giacomo Claudio € 2.500 + ticket Main €990

Triton Series: Dwan shippa il PLO

Alle Triton Series di Madrid, Tom Dwan vede brillare la sua stella nel €25.000 Pot Limit Omaha. Da chipleader ha raggiunto il final day e non ha concesso nemmeno le briciole ai rivali, nella discesa al titolo. Un successo mai in discussione per “Durrrr“.

Nell’evento#11 sono 8 i giocatori che tornano per la discesa al titolo, con sei piazze “In the Money” a spartirsi il malloppo. L’americano, in un derby a stelle e strisce si prende subito lo scalpo di Jeff Gross e poi fa fuori in piena bolla Paul Phua.

Tom Dwan nella sfida con Phil Hellmuth
Tom Dwan

Raggiunta la zona premi, il primo ad avviarsi alle casse è Elton Tsang, imitato poco dopo da Filip Lovric. Ai piedi del podio si esaurisce la corsa di Patrik Antonius steso proprio da Tom Dwan. Terza posizione per Tom-Aksel Bedell, con il duello finale che oppone “Durrrr” a Jeremy Ausmus.

Tom però non fa sconti e nel giro di poche mani fa calare il sipario: il connazionale è runner up per 199.000 euro, mentre Dwan porta a casa 290 mila bigliettoni. L’Ambasciatore delle Triton Series troneggia nel suo regno.

Il payout

1 – Tom Dwan, USA – €290,000
2 – Jeremy Ausmus, USA – €199,000
3 – Tom-Aksel Bedell, Norway – €127,000
4 – Patrik Antonius, Finland – €97,500
5 – Filip Lovric, Sweden – €76,500
6 – Elton Tsang, Hong Kong – €60,000

Triton Series: 13 left nel secondo Main Event

Decolla il €100.000 Main Event Short Deck, alle Triton Series di Madrid, secondo evento di punta della kermesse. In 60 hanno risposto presente e sono stati accumulati 6 milioni di euro nel montepremi. La zona premi è riservata a 8 posizioni: 240.000 bigliettoni come cash minimo e prima moneta da 1.8 milioni ad attendere il neo campione.

Sono 13 coloro che completano il giro di boa e il field è spaziale. Comanda Mikita Badzkiakouski: il bielorusso è in fuga con 3.127.000 chips. Vantaggio abissale, visto che alle sue spalle c’è “Tony G” a quota 1.703.000 unità. Il podio si completa con la presenza di Phil Ivey. Il 10 volte campione WSOP è in corsa con 1.669.000.

Stephen Chidwick è quarto con 1.656.000, con Isaac Haxton in scia a quota 1.330.000 pezzi. Seth Davies si piazza in top ten (1.214.000), mentre dal fondo del count cercano la rimonta Chris Brewer (1.100.000) e soprattutto Jason Koon (373.000).

Il count ufficiale

  1. Mikita Badzkiakouski – 3,127,000
  2. Tony Guoga – 1,703,000
  3. Phil Ivey – 1,669,000
  4. Stephen Chidwick – 1,656,000
  5. Richard Yong – 1,536,000
  6. Isaac Haxton – 1,330,000
  7. Seth Davies – 1,214,000
  8. Bjorn Li – 1,159,000
  9. Danny Tang – 1,148,000
  10. Webster Lim – 1,143,000
  11. Chris Brewer – 1,100,000
  12. Michael Soyza – 803,000
  13. Jason Koon – 373,000

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.