Le sale da gioco italiane: il Casino di Sanremo

La cultura ludica italiana non può assolutamente prescindere dalle Case da gioco presenti nel nostro paese. In questa rubrica andremo a soffermarci idealmente sui casinò italiani, ripercorrendone la storia ed evidenziandone i tratti principali. Oggi è la volta del Casinò di Sanremo, perla architettonica della riviera ligure.

Casinò Sanremo: la storia

Risale al 14 gennaio 1905 la prima serata in cui il Casinò di Sanremo – struttura realizzata in stile liberty – apre i battenti al pubblico. All’epoca, quella di inizio Novecento, quella della Città dei Fiori é l’unica sala da gioco italiana.

Dopo una ventina d’anni in cui il casinò resta aperto solo per i mesi belli dell’anno, l’arrivo degli anni Trenta e del fascismo influenza positivamente la sala: se da un lato il Governo aveva proibito il gioco d’azzardo in tutto il paese, dall’altro il Casinò di Sanremo gode di una serie di permessi speciali per esercitarlo regolarmente, al fine di non cedere il passo alle vicine Montecarlo e Costa Azzurra dal punto di vista socio-economico.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il casinò diventa un centro nevralgico della cultura e dello spettacolo del nostro paese: basti pensare che sotto la gestione Bussetti la casa da gioco diventa la sede delle prime edizioni del Festival della Canzone Italiana. I concorsi si svolgono nel giardino d’Inverno del Casinò di Sanremo, ad avviare una kermesse musicale ancor oggi in grande auge a livello internazionale.

Il Festival trova spazio al casinò fino al 1976, prima di spostarsi al Teatro Ariston.

Dopo il periodo musicale, la sala inizia un periodo di ammodernamento, fatto prima dal restauro di alcune parti dell’edificio, poi con l’aumento dell’offerta di gioco grazie all’importazione delle slot machines, che fanno da preludio ai decenni ’80 e ’90 fatti di grandi successi.

Se il 2005 è una data-chiave per la casa da gioco, dato il compimento delle 100 candeline, il 2008 è un anno nel cuore di tutti i pokeristi, dal momento che Sanremo diventa per anni il punto di riferimento del poker italiano ed europeo grazie all’European Poker Tour, come sappiamo il maggior torneo di poker del Vecchio Continente.

Le sale del Casino

Lo stile liberty, sulla costa ligure, primeggia. E l’antica Casa da gioco Sanremese, costruita su questa tipologia architettonica, vede il suo ambiente suddiviso in numerose sale: dal Salone al pianto terra, punto di riferimento per le slot machine, al Soppalco, con un primo bar per i giocatori. Si procede poi per la Sala Liberty, arredata in modo estremamente raffinato, per passare alla Sala Cinquecento. La Sala Comune ospita i giochi da tavolo che definiremmo “tradizionali”, mentre altri ambienti a disposizione dei giocatori sono la Sala Giò Ponti (dall’omonimo architetto milanese ) e la Sala De Sanctis, dove si ospitano i tornei di Texas Hold’em.

I giochi al Casino di Sanremo

Come abbiamo detto, ogni Sala ha idealmente un suo ruolo nell’offerta di gioco al pubblico. Il Salone contiene 230 delle 470 slot machine complessive qui presenti, mentre sono numerosissimi i giochi al tavolo verde: dal blackjack alla roulette, arrivando agli immancabili punto e banco o chemin de fer.

I servizi del Casino

A completare la struttura del Casino di Sanremo, da segnalare la presenza di due sale private (denominate “Privè” e “Privatissimo”) tre bar e ben due ristoranti, passati alla storia per essere essi stessi teatro di show e spettacoli, denominati “Biribissi” e “Roof Garden“.

L’indirizzo del Casino di Sanremo

Per chi fosse di passaggio sulla costa ligure, l’indirizzo del Casino di Sanremo è:

  • Corso degli Inglesi, 18, 18038, Sanremo (Imperia)

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.