l’ex biscazziera pronta per una partita speciale…

molly-bloom

Molly Bloom ha organizzato e gestito le partite private più ricche della storia del poker a Hollywood e New York. Attori famosi, finanzieri, sportivi e anche personaggi high roller russi molto discussi sono stati i protagonisti del suo Big Game.

Molly’s Game era la sua partita, Molly’s Game è diventato prima un libro e poi un film di successo, grazie alla regia di un maestro come Aaron Sorkin e all’interpretazione di Jessica Chastain (nei panni proprio di Molly).

Da quel momento, nonostante tutte le problematiche giudiziarie, Miss Bloom è diventata famosa anche al grande pubblico. Noi di Assopoker la seguiamo dal lontano 2011/2012, quando già si parlava di lei negli ambienti del poker underground californiani.

Molly Bloom: la donna che gestiva gli attori di Hollywood ai tavoli

E’ stata capace di far sedere ai propri tavoli personalità forti come Tobey Maguire, Ben Affleck e Leonardo DiCaprio. La sua rottura con Tobey ha determinato la fine dei giochi a Los Angeles e il suo trasferimento a New York dove ha conosciuto persone molto borderline.

Una volta che l’FBI l’ha messa alle strette, ha detto addio per sempre al mondo del poker underground ma ha intrapreso un’altra carriera: quella di influencer nell’industria del gaming. E’ spesso invitata come ospite d’onore alle conferenze tra manager di settore. E’ stata protagonista in passato anche a una conferenza a Malta.

La partita privata benefica a Barcellona con i guru dell’industria

A settembre (dal 20 al 22) sarà a Barcellona, ospite per l’ ‎‎SBC Summit che vedrà partecipare al convengo come speaker manager del calibro di Paris Smith‎‎, CEO del bookmaker mondiale di riferimento: Pinnacle.

Non solo, saranno presenti ‎‎Alexander Martin‎‎ (CEO di SKS365 proprietaria di Planetwin), ‎‎Alexander‎‎ ‎‎Stevendahl‎‎ (amministratore delegato di Videoslots), ‎‎Jesper‎‎ ‎‎Svensson‎‎ (CEO di Betsson Group), ‎‎Oscar Simonsson (Co-fondatore, Casumo) e molti altri. Molly sarà con loro per una tavola rotonda sull’industria: il discorso di apertura sarà affidato proprio a lei. Tutti parteciperanno anche a Molly’s Game.

molly-bloom
Molly Bloom

Sono 100 i posti a inviti disponibili per il torneo catalano

Quasi per scherzo Miss Bloom ospiterà anche una partita privata di poker con un montepremi da €10.000 offerta da uno sponsor e vedrà tutti i più importanti amministratori delegati del settore sfidarsi ai tavoli.

Saranno 100 i posti disponibili per il torneo a inviti. Molly ironizza: “Non vedo l’ora di ospitare ‘Molly’s Barcelona Game’ per vedere se i veterani del settore del gioco d’azzardo sono bravi a poker”.‎ Nulla a che vedere con le partite high stakes del passato.

‎Molly Bloom‎‎ è eccitata per il suo nuovo ruolo da madrina della manifestazione: “Questo settore prospera grazie a persone forti e resilienti e che sanno cosa serve per avere successo. Ecco perché sono entusiasta di condividere la mia storia con il pubblico del SBC Summit di Barcellona: abbiamo molto da discutere”.‎

Leggi anche: Molly 2.0: racconta la sua nuova vita dopo il poker

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.