Li vince il PLO Bounty, Suriano si difende nell’event #78

Le WSOP 2022 si avviano alla loro fase conclusiva, ma mentre nel Main Event sono rimasti poco più di 100 giocatori e purtroppo senza italiani, ci sono ancora diversi braccialetti da assegnare. Uno è finito al polso di Pei “Jerry” Li, nel Bounty Pot Limit Omaha. Niente da fare per gli azzurri sia nell’evento speciale celebrativo della Hall Of Fame, sia nel One More for One Drop. L’unico italiano che lascia una buona traccia oggi è Davide Suriano, qualificato al day 2 dell’event #78.

WSOP 2022: la prima volta di “Jerry” Li

Si chiama Pei Li, ma si fa chiamare “Jerry”, è canadese ed è l’ultimo “braccialettato” in ordine di tempo alle WSOP 2022. Suo è infatti l’event #74, Bounty Pot Limit Omaha da 1.500$, dopo un tavolo finale durato circa 6 ore. Per Li (foto di copertina) un premio da 190mila dollari, taglie escluse. Infatti questo torneo prevedeva un bounty da 500$ per ogni giocatore eliminato. Di seguito il tavolo finale:

1 Pei Li Canada $190,219
2 Nolan King USA $117,545
3 Raul Esquivel USA $85,739
4 Eemil Tuominen Finland $63,231
5 William Gross USA $47,153
6 Eric Lescot Belgium $35,561
7 Ryan Scully USA $27,125
8 Konstantin Angelov Bulgaria $20,930
9 Diogo Veiga Portugal $16,339

Pei Li WSOP 2022
Pei Li

One More for One Drop: Martino out, restano in 41

Fiodor Martino è stato eliminato durante il day 3 del 1.111$ One More for One Drop, che chiude la giornata a quota 41 giocatori rimasti. In testa c’è Barry Hutter, ma non è l’unico giocatore titolato in top 10:

1 Barry Hutter Hollywood, FL, US 14,075,000
2 Christina Gollins Henderson, NV, US 14,000,000
3 Boris Akopov Glendale, CA, US 12,600,000
4 Ryan Riess East Lansing, MI, US 10,425,000
5 Niklas Warlich Orange, NJ, US 10,075,000
6 Andrew Dubuque Essex Junction, VT, US 9,575,000
7 Mathias Duarte UY 8,650,000
8 Salah Nimer Frisco, TX, US 8,475,000
9 Ronnie Ballantyne Saltcoats, , GB 7,800,000
10 Joon Kim Las Vegas, NV, US 7,575,000

Con i suoi 70bb abbondanti, il campione del Main Event 2013 Ryan Riess è un candidato pesante alla vittoria.

WSOP 2022, Event #76: Kingmave abdica presto, rimangono in 7 nel torneo-omaggio alla Hall Of Fame

Il day 2 di Gabriele Re al Poker Hall Of Fame Bounty, torneo inedito da 1.979$ e valido come event #76, è durato purtroppo pochino. Il forte torneista italiano ha chiuso la sua avventura al 124° posto per 3.112$ di premio. La giornata è poi proseguita, tra bounty prestigiosi e vip che sono transitati verso la cassa, lasciando per il final day appena 7 giocatori:

1 Jinho Hong 7,785,000
2 Punnat Punsri 6,280,000
3 Daniel Weinman 2,975,000
4 Jakob Miegel 2,825,000
5 Yuri Dzivielevski 2,700,000
6 George Rotariu 1,905,000
7 Pavel Spirins 1,430,000

Weinman punta al secondo braccialetto in questa edizione, Dzivielevski invece cerca il riscatto dopo l’ottimo 50k PPC concluso però con una sconfitta in heads up contro Dan Cates.

WSOP 2022 Event #77: Drinan e Negreanu puntano un altro Mixed

Nessun italiano tra i 1234 iscritti di questo event #77 delle WSOP 2022, un 1.500$ Mixed No Limit Hold’em/Pot Limit Omaha 8-handed. 151 i giocatori che superano il day 1, tutti già a premio in virtù dei 186 posti previsti a premio. Il forte pro americano Connor Drinan è il chipleader di fine day 1, ma nel chipcount fanno capolino altri nomi importanti come Daniel Negreanu (26°), Noah Boeken (66°) e Mike Watson (78°).

1 Connor Drinan CA 1,200,000
2 Vincent Lam EDMONTON, AB, CA 1,070,000
3 Zachary Grech Belmont, CA, US 906,000
4 Carter Newhof Mercer Island, WA, US 782,000
5 Leonard Sande US 624,000
6 Vangelis Kaimakamis GR 620,000
7 Millard Hale Kalamazoo, MI, US 614,000
8 Aden Salazar Cleveland, TX, US 606,000
9 Miltiadis Kyriakides Vienna, , AT 569,000
10 Mohammad Affaneh Alsip, IL, US 555,000

Lucky Sevens: gli italiani non lasciano traccia nel day 1b

1818 gli ingressi al day 1B di un evento dal buy-in molto popolare come il Lucky Sevens da 777$. Tuttavia, tra i 75 left non ci sono italiani. Tracce di player azzurri ci sono invece tra gli eliminati a premio:

101° PETRONI FABRIZIO $1,801
127° CITO MARTINO $1,662

Al comando nel chipcount di giornata c’è il francese Oulmekki, ma nonostante il buy-in basso non mancano i nomi altisonanti: Dan Zack (45°), John Racener (47°), Kevin Macphee (60°).

WSOP 2022 Event #78: in Suriano we trust

Negli ultimi giorni, alle WSOP 2022, sicuramente i buoni risultati da parte dei giocatori italiani sono mancati. Se si eccettua l’ennesimo final table (stavolta online) di Dario Sammartino, i nostri stanno faticando a trovare spazio nei late stage. Ci proverà stasera Davide Suriano, che si è qualificato all’event #78 – 2.500$ No Limit Hold’em – con 82.000 chips, che valgono al pugliese il 221° posto parziale su 257 qualificati al day 2. Gli iscritti sono stati 1364.

Immagine di copertina: Davide Suriano (courtesy PokerNews & Katerina Lukina)

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.