O’Dwyer e Ferrerira shippano gli ultimi High Roller

A O’Dwyer e Ferreira gli ultimi balli. Con la chiusura del Main Event, che per noi italiani diventa un episodio storico e che ha definitivamente consacrato Giuliano Bendinelli come uno dei migliori giocatori al mondo, cala il sipario su una delle kermesse pokeristiche più importanti dell’anno.

Non solo Main Event, si sapeva, ma anche due side che si sono chiusi nella giornata di ieri. Andiamoli ad analizzare.

€10,300 EPT High Roller a Rui Ferreira

Cominciamo con l’High Roller da €10.300 di iscrizione, terminato con la vittoria del portoghese Rui Ferreira, primo di un field complessivo da 530 runners, che hanno costruito un prize pool di €5.141.000.

Il lusitano ha portato a casa il trofeo e un ottimo assegno da €767,750, asteriscato in virtù dell’accordo a tre chiuso con il tedesco Stefan Schillhabel, runner up per €698,570 e con l’ungherese Laszlo Molnar, sul gradino più basso del podio per €528,310.

Tre gli italiani a premio al torneo, come già datovi conto nel pezzo di ieri. Daniele Guidetti, 22° per €38.350, Andrea Ricci, 49° per €21.900 e Dario Sammartino, 53° per €21.900.

1 Rui Ferreira Portugal €767,750*
2 Stefan Schillhabel Germany €698,570*
3 Laszlo Molnar Hungary €528,310*
4 Ehsan Amiri Australia €330,670
5 Daewoong Song South Korea €254,380
6 Johannes Straver Netherlands €195,670
7 Kyriakos Papadopoulos Greece €150,530
8 Damian Salas Argentina €115,780
9 Lander Lijo Spain €96,500

€25,000 No-Limit Hold’em II a O’Dwyer

L’altro torneo che, in questo caso, doveva chiudere il suo Day 2, è invece quello che ha incoronato Steve O’Dwyer al €25.000 High Roller.

L’irlandese ha così coronato la sua trasferta vincendo il titolo e superando un field di 52 voci per portare a casa €405.760.

Stavo facendo una trasferta terribile qui a Barcellona“, ha detto O’Dwyer dopo la sua vittoria. “Ero molto arrabbiato la scorsa notte dopo aver bustato il 10.000 a 20 players dai premi. Ho giocato molto bene in questo torneo e ho vinto, quindi non mi sento più così arrabbiato“.

O’Dwyer non è estraneo a questi risultati agli high roller. Aveva più di $ 31.000.000 di vincite live prima di questo evento ed era al 14° posto nella money list di tutti i tempi. Ha vinto l’EPT Monte Carlo nel 2013, conquistando quello che all’epoca era considerato forse il miglior tavolo finale nella storia dell’EPT, giocato da gente tra cui Daniel Negreanu, Johnny Lodden e Jason Mercier. Ha vinto il $100.000 Super High Roller al PokerStars Caribbean Adventure 2015.

La sfida di affrontare i migliori del mondo e batterli come ha fatto oggi è qualcosa di cui è molto orgoglioso. “È un esercizio mentale molto piacevole giocare contro questi ragazzi senza sosta. È davvero interessante. Sono davvero felice di poterlo fare“, ha detto.

Tra gli 8 giocatori che hanno chiuso a premio, quasi tutti mostri sacri del poker mondiale. Citiamo Erik Seidel e Sergio Aido perché sono nomi internazionali.

Ecco il payout finale:

1 Steve O’Dwyer Ireland €405,760
2 Juan Pardo Spain €268,430
3 Bruno Volkmann Brazil €181,040
4 Sergio Aido Spain €137,340
5 Pablo Brito Silva Brazil €106,120
6 Eelis Parssinen Finland €84,280
7 Erik Seidel United States €65,550

Homepage: Steve O’Dwyer Courtesy Pokernews & Tomas Stacha

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.