quali sono le squadre che…

Sappiamo bene che il campionato di Serie A è finito, con il consueto corredo di complimenti e sfottò. Archiviato il risultato del campo, non si estingue la passione per cercare di capire le ragioni che hanno portato allo scudetto del Milan, alla qualificazione in Champions per i rossoneri, Inter, Napoli e Juve, alle altre competizioni europee per Lazio, Roma e Fiorentina e alla retrocessione di Cagliari, Genoa e Venezia. Diamo allora spazio a una miriade di numeri e curiosità sul torneo appena concluso. Scopriremo non solo le squadre che hanno segnato di più, ma anche chi ha vinto più contrasti, chi ha usato di più o di meno il lancio lungo, chi ha l’età media più alta e più bassa, e così via.

Serie A 2021/22, statistiche di squadra

Iniziamo dai dati riguardanti le 20 squadre (sempre un po’ troppe, a parere di chi vi scrive) del massimo campionato italiano. Se è vero che i numeri non mentono, questi dati possono farci capire qualcosa in più sul torneo che ci siamo appena lasciati alle spalle.

Attacco

Gol

  • Più gol fatti: Inter 84
  • Meno gol fatti: Genoa 27
  • Più gol di testa: Inter 19
  • Meno gol di testa: Empoli 3
  • Più gol da calcio piazzato: Roma e Fiorentina 17
  • Meno gol da calcio piazzato: Verona 3
  • Più gol in contropiede: Milan 9
  • Meno gol in contropiede: Genoa 0
  • Più gol da fuori area: Napoli 13
  • Meno gol da fuori area: Genoa 0

Expected goals

  • Più xG prodotti: Inter 81,4
  • Meno xG prodotti: Venezia 36,1

Rigori

  • Più rigori a favore: Napoli 10
  • Meno rigori a favore: Sampdoria 2

Tiri

  • Squadra che ha tirato di più: Inter 678 tiri totali
  • Squadra che ha tirato di meno: Venezia 355 tiri totali
  • Squadra che ha tirato di più in porta: Inter 254
  • Squadra che ha tirato di meno in porta: Genoa 115
  • Squadra più precisa al tiro: Lazio – in porta 42,9% dei tiri totali
  • Squadra meno precisa al tiro: Genoa – in porta 28,4 dei tiri totali
  • Più pali colpiti: Napoli 21
  • Meno pali colpiti: Venezia 5

Dribbling

  • Più dribbling tentati a partita: Milan 20,5
  • Meno dribbling tentati a partita: Sampdoria 11,1
  • Più dribbling riusciti a partita: Milan 12
  • Meno dribbling riusciti a partita: Sampdoria 6

Fuorigioco

  • Più volte in fuorigioco: Verona 97
  • Meno volte in fuorigioco: Salernitana 41

Difesa

Gol subiti

  • Più gol subiti: Salernitana 78
  • Meno gol subiti: Milan e Napoli 31

Parate

  • Più parate a partita: Venezia 4,3
  • Meno parate a partita: Fiorentina 2

Clean sheet

  • Più clean sheet: Milan 18
  • Meno clean sheet: Salernitana 2

Passaggi intercettati

  • Più passaggi intercettati a partita: Genoa 11,8
  • Meno passaggi intercettati a partita: Fiorentina 6,4

Spazzate

  • Più spazzate a partita: Venezia 21,8
  • Meno spazzate a partita: Fiorentina 10,4

Duelli aerei

  • Più duelli aerei vinti a partita: Torino 20,2
  • Meno duelli aerei vinti a partita: Sassuolo 9,2

Contrasti

  • Più contrasti vinti a partita: Genoa 19,4
  • Meno contrasti vinti a partita: Sassuolo 12,7

Falli commessi

Pronostici di oggi

Calcio Calcio

Mirandés – Fuenlabrada

Si stanno concludendo tutti i maggiori campionati europei, e anche in Spagna siamo arrivati all’ultimo atto della Segunda Division. Il Mirandés, salvo a quota 49, ospita il Fuenlabrada già retrocesso da settimane.

Se si eccettua una sorprendente vittoria esterne nella loro ultima uscita, il Fuenlabrada ha una tradizione pessima lontano da casa, avendo accumulato 8 sconfitte, 1 pareggio e appunto 1 vittoria nelle ultime 10 gare. Discorso diverso per il Mirandes, con 5 vittorie nelle ultime 6 gare casalinghe. Andiamo con certezza sul segno 1.

Serie B Serie B

Che attesa per la finale playoff della Serie B! Il Monza di Stroppa ospita il Pisa di D’Angelo nel primo atto della gara che stabilirà chi andrà in Serie A.

Tra le mura amiche, il Monza sembra avere un gran passo: nelle ultime sette gare casalinghe, i brianzoli hanno collezionato cinque vittorie e due pareggi; per il Pisa, solo una vittoria esterna nelle ultime sei trasferte. Monza che in casa, in questa stagione, ha concesso una media di 0,75 gol per partita, dimostrando una particolare solidità difensiva.

In campionato, a febbraio, il Pisa aveva espugnato l’U-Power, ma in questi playoff ci sentiamo di andare con Valoti e compagni.

Serie C Serie C

Catanzaro – Padova è l’andata della prima semifinale playoff di Serie C. Le due truppe hanno mancato la promozione diretta, rispettivamente nel girone C i calabresi e nel gruppo B i veneti. Nella post season i giallorossi sono entrati in gioco direttamente dai quarti di finale e hanno avuto la meglio sul Monopoli: successo in puglia per 2-1 e vittoria per 1-0 davanti al pubblico amico. I biancorossi a loro volta hanno debuttato nel turno precedente e si sono sbarazzati della Juventus Under 23: successo in Piemonte per 1-0 e sconfitta per 1-0 in casa, ma il miglior piazzamento in classifica nella stagione regolare ha premiato il Padova.

Scopri tutti i pronostici

  • Più falli commessi a partita: Torino 16,7
  • Meno falli commessi a partita: Lazio 11,6

Gestione palla

Possesso

  • Squadra con più possesso palla: Napoli 58,8%
  • Squadra con meno possesso palla: Salernitana 40,2%

Passaggi

  • Più passaggi tentati a partita: Napoli 604,9
  • Meno passaggi tentati a partita: Salernitana 380,2

Precisione passaggi

  • Più precisa nei passaggi: Lazio e Napoli 85,7%
  • Meno precisa nei passaggi: Genoa 73%

Passaggi lunghi (>27 metri)

  • Più passaggi lunghi a partita: Fiorentina 120,7
  • Meno passaggi lunghi a partita: Udinese  77,2

Passaggi rasoterra

  • Più passaggi rasoterra a partita: Lazio 458,7
  • Meno passaggi rasoterra a partita: 226,6

Palle alte

  • Più passaggi alti a partita: Cagliari 119,9
  • Meno passaggi alti a partita: Sassuolo 78,7

Assist

  • Più assist: Inter 57
  • Meno assist: Salernitana 18

Passaggi chiave filtranti

  • Più passaggi chiave filtranti: Sassuolo 22
  • Meno passaggi chiave filtranti: Salernitana 2

Cross utili

  • Più cross utili a partita: Inter 8,18
  • Meno cross utili a partita: Spezia 4,34

Cross sbagliati

  • Più cross sbagliati a partita: Fiorentina 7,76
  • Meno cross utili a partita: Udinese 3,95

Corner

  • Più corner battuti a partita: Inter 6,65
  • Meno corner battuti a partita: Venezia 3,23

Sanzioni

Ammonizioni

  • Più ammonizioni: Venezia 104
  • Meno ammonizioni: Napoli 63

Espulsioni

  • Più espulsioni: Venezia 9
  • Meno espulsioni: Inter 0

Rigori contro

  • Più rigori fischiati contro: Spezia 12
  • Meno rigori fischiati contro: Napoli 1

Curiosità varie Serie A

Età media

  • Squadra con l’età media più alta in campo: Inter 28,9
  • Squadra con l’età media più bassa in campo: Spezia 24,2

Cosa ci dicono questi dati

Diversi sono gli spunti che questi dati sulla Serie A 2021/22 ci restituiscono. Tra questi la grande abilità del Milan a colpire in contropiede, nonostante una squadra che è comunque molto abile anche nel costruire gioco (é settima per percentuale di possesso palla con il 54,2 di media) e nel cercare la superiorità numerica (più dribbling tentati e riusciti di tutti).

Inter, Inzaghi più contiano di Conte?

Un’altra considerazione riguarda l’Inter. Si è detto molto sulla partenza di Lukaku e sul gioco di Conte che aveva nel lancio per il centravanti belga un’arma fondamentale. I numeri dicono che Inzaghi ha fatto un ricorso anche più corposo al passaggio lungo. Assumendo il parametro adottato da FBref, ovvero considerando lunghi i passaggi che percorrono almeno 27 metri, l’Inter è passata dai 93,3 a partita con Conte ai 102,1 con Inzaghi.

Lazio sarriana

La Lazio si conferma “sarriana” al di là di ogni ragionevole dubbio. Marca distintiva dell’allenatore ex Juve, Napoli e Chelsea è la precisione dei passaggi, insieme allo scarso ricorso al fallo e alla ricerca di tiri di qualità (in porta quasi il 43% dei tiri totali prodotti). Inoltre la squadra biancoceleste è passata dai 103 passaggi lunghi a partita con Inzaghi agli 83 con Sarri.

La decadenza Juve

Un’ultima considerazione riguarda la Juve. Non sorprende il fatto di non vederla eccellere in nessuna delle categorie relative all’attacco, più che non sia più leader in quasi nessuna voce statistica riguardo alla difesa. E, sempre per quanto riguarda la fase offensiva, la decrescita (non tanto felice) dei bianconeri emerge prepotentemente dai dati. La Juve è passata da un 86,9% di passaggi completati con Sarri all’86,7% con Pirlo, all’attuale 83,7% di Allegri, la percentuale più bassa degli ultimi 12 anni. Una cifra tecnica inferiore si ripercuote anche nella produzione offensiva. Il fatto che la Juve di Allegri non tiri mai in porta è sì un tormentone da haters, ma la realtà non si discosta molto. La Vecchia Signora è passata da 909 passaggi chiave e 222 tiri in porta con Sarri, agli 806+204 con Pirlo, fino ai 683 e appena 168 tiri nello specchio della stagione appena conclusa.

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.