Rispettare i dealer non vuol dire fidarsi ciecamente. Questa mano lo palesa

Dealer

Collaborare al tavolo coi dealer che sono lì per lavorare e farci divertire, non significa affidarsi ciecamente a loro. Ci sono situazioni in cui non è sbagliato chiedere l’intervento del Floorman per andare più in profondità e non essere danneggiati. La mano che leggerete in questo articolo, fa da cartina di tornasole all’enunciato appena descritto.

Dealers Courtesy Pokernews

Dealer-Courtesy Pokernews

I dealer sono i veri marinai del tavolo, quelli che indicano la rotta. Sia i giocatori che lo staff del torneo sono obbligati ad avere fiducia su di loro per facilitare una partita di successo, caratterizzata da velocità e precisione. La maggior parte delle volte fanno un ottimo lavoro, ma nel corso di decine di migliaia di mani gli errori sono destinati, ogni tanto, ad accadere. Dopotutto, sono solo umani.

Dealer & Co.

Alcuni giocatori si ribellano ai dealer quando commettono un errore, visto che sono il bersaglio più facile quando le cose stanno andando male. Allo stesso modo altri li premiano per una bella mano o una buona serie di carte. Incoraggiare un rapporto coi dealer che permetta lo svolgimento di una partita serena, è una cosa che su queste pagine avete letto decine e decine di volte.

Caso in questione, una mano del Main Event del Golden Gates Casino del Mid-States Poker Tour col buy-in da $1.100 giocatosi nel 2019 a Black Hawk, in Colorado.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il tutto è successo durante uno dei flight di tarda notte. Si giocava il livello 8 con bui a 300/600 con un ante di 75, e la mano è iniziata con Travis Northrope che ha aperto a 2,125 e Lou Mortellaro che ha chiamato da Mid Position. David McLaughlin, short stack, è andato all in per 3,850 dal cutoff e l’azione è tornata a Northrope.

Posso raisare ancora una volta?” ha chiesto al dealer, che ha indicato che non poteva. Northrope ha commentato che non pensava fosse corretto, ma ha comunque chiamato, così come Mortellaro.

Entrambi i giocatori hanno quindi fatto check down quando il board ha messo in mostra j 10 3 a 10.

McLaughlin ha mostrato j 3 per una doppia coppia al flop, ma sembrava sapere che dopo essere stato counterfizzato al river la sua mano probabilmente non era più la migliore. Abbastanza sicuro, Mortellaro gira a 4 per una doppia coppia di Assi e Dieci. Northrope ha quindi mostrato q q e ancora una volta si è chiesto ad alta voce se avrebbe potuto rilanciare o meno prima del flop.

L’errore che costa il piatto

In effetti, il rilancio è stato di 1.525 rispetto ai 600 big blind iniziali, il che significa che se il controrilancio di McLaughlin fosse stato uguale o superiore, avrebbe potuto effettuare una four-bet. In effetti, la 3bet all-in di McLaughlin era di 1.725 in più, il che significa che avrebbe riaperto l’azione.

Sfortunatamente per Northrope, il dealer ha negato la richiesta iniziale e adesso era troppo tardi per fare qualcosa al riguardo. L’errore del dealer è rimasto e Northrope ha perso la mano.

Non sono arrabbiato, so solo che avrei potuto rilanciare“, ha detto Northrope con un pizzico di rimpianto dopo la mano.

Questo è stato un ottimo esempio nel riporre troppa fiducia nei dealer se. si ha un dubbio.

Sì, certo, sono i capitani di tavolo ed è il loro lavoro, ma gli errori possono capitare, soprattutto se stanno lavorando da tanto tempo al tavolo. In questo caso, il dealer ha commesso un errore, ma anche Northrope ne ha fatto uno non interrompendo l’azione né per fare i conti né per chiamare un floor man e togliersi ogni dubbio. In quanto tale, Mortellaro ha potuto capitalizzare una mano dalla quale, con ogni probabiltà, sarebbe uscito al preflop. Il tutto anche se se involontariamente.

Detto questo, il poker consiste nel capitalizzare gli errori dei tuoi avversari. In questa mano, è stato il dealer a farne uno, che, però, ha originato un effetto a cascata.

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.