Sammartino, Day1 in altalena, chiude sesto al HR da 100K

Sammartino chiude sesto. Questa volta non è trascorso molto tempo tra una edizione delle World Series Of Poker e la successiva, poiché, dopo “l’edizione straordinaria” dello scorso autunno, dopo meno di 5 mesi, le carte sono di nuovo in volo. E sono in volo con un esordio col botto, il debutto dell’Evento #2: $100.000 High Roller Bounty No-Limit Hold’em.

Il torneo ha già fatto mettere a referto tutta una serie di iscrizioni eccellenti che fanno parte dell’élite della comunità del poker, tutti con la speranza di portare a casa torneo e qualche taglia di $ 25.000 lungo la propria strada.

L’evento di tre giorni si gioca 8-Handed e i giocatori hanno iniziato la loro giornata in ufficio con 600.000 chips a bui di 1.000/2.000 con 2.000 big blind ante. Hanno preso parte a dodici livelli da 40 minuti con pause di 15 minuti ogni tre livelli.

Le registrazioni rimarranno aperte fino all’inizio del Day 2 di domani. A quel punto, i giocatori inizierebbero potenzialmente con 15 big blind.

I players che hanno ottenuto taglie nel giorno di apertura potranno riscattarle dopo le 20:00 ora locale.

Gli High Roller di questa edizione

Le WSOP di quest’anno saranno zeppe di eventi high roller No-Limit Hold’em per tutta l’estate, con sette eventi da $ 25.000+ di iscrizione, per un totale di $ 600.000 di buy-in, a partire da quello giocatosi oggi. Questo senza nemmeno menzionare i $50.000 e $25.000 Pot-Limit Omaha high rollers e il $50.000 Poker Players Championship.

Questo il calendario degli High Roller alle WSOP 2022

  • Tue, May 31 Event #2: High Roller Bounty $100,000
  • Thu, June 2 Event #6: Heads Up Championship $25,000
  • Sat, June 4 Event #8: High Roller 8-Handed $25,000
  • Mon, June 6 Event #12: High Roller 8-Handed $50,000
  • Sun, June 19 Event #42: High Roller $100,000
  • Thu, June 23 Event #50: Super High Roller $250,000
  • Thu, July 14 Event #83: High Roller $50,000

Parterre de roi!

Un field da mille e una notte per un torneo che ha richiamato allo start alcuni tra i giocatori più forti del pianeta, sedutisi al tavolo allo shuffle up and deal.

Kornuth, Negreanu, Deeb, Foxen, Rheem, Chris Vogelsang, Smith, Seidel, Ivey e Mateos, solo per citare i più conosciuti.

Poco dopo lo start, invece, si è seduto l’unico dei nostri connazionali che ha voluto partecipare fin dalle prime giornate a questa edizione delle WSOP, Dario Sammartino.

Il torneo di Dario Sammartino

Il cammino del partenopeo ha avuto un andamento altalenante fin dal suo inizio. È salito subito a quota 800.000 chips, facendo ben sperare per una gran bella giornata. Ma il suo finale è stato in crescendo anche grazie a questo colpo.

I blogger arrivano a prendere nota della mano, quando sono impegnati 4 giocatori. Su un flop 3 2 4 e 225.000 chips nel mezzo a bui 10,000-25,000, 25,000 ante, il penultimo livello del Day 1, questa è l’action.

Rheem checka da SB, cosa che fa anche Dario da BB, originando la bet di Negreanu a 75.000 da early position. Imsirovic, il quarto giocatore nella mano, chiama, ma callano anche i blinds e si forma un pot da 525.000.

Al turn casca un 4 e questa volta Dario, dopo il check di Rheem, prende il comando delle operazioni. Esce puntando 160.000, chiamato dal solo Small Blind, visto che passano sia Negreanu che Imsirovic.

Dopo il 9 sceso al river, il nostro connazionale sceglie una size di 365.000 che profuma tanto di value bet e che il suo avversario “onora” con l’impiego di una time bank card. Il minuto passa quasi tutto prima che Rheem dichiari “call“. Dario mostra il suo 6 4 e incamera il piattone della sua giornata con il trips di 4.

Poche mani dopo Sammartino si prende anche il primo Bounty della serata e lo fa ancora ai danni di Chino Rheem, il quale shova da bottone i suoi ultimi 425.000, circa 11 Bigs, con una coppia di 9 neri, chiamato da Sammartino sullo SB che si presenta allo showdown con a k . Un paio di Kappa tra flop e river, decretano l’eliminazione di Rheem dal torneo l’approdo di Dario tra i giocatori che chiudono il count oltre la cifra di 2 milioni.

Dario chiuderà sesto alla fine della giornata.

Justin Young-Courtesy Pokernews & Rachel Kay Miller
Justin Young-Courtesy Pokernews & Rachel Kay Miller

Il count finale, Sammartino sesto

Dopo i 12 livelli previsti, è quindi sui libri la prima giornata che ha visto una action frenetica e selvaggia ai tavoli. Dei 43 giocatori iscritti, solo 15 hanno ottenuto il lasciapassare per il Day 2 di domani.

Tra di loro è Justin Young a chiudere da chipleader con 3,5 milioni chips circa. Dietro di lui David Peters e Koray Aldemir.

Ecco i primi 10:

1 Justin Young 3,565,000
2 David Peters 3,085,000
3 Koray Aldemir 2,930,000
4 Ali Imsirovic 2,545,000
5 Bill Klein 2,240,000
6 Dario Sammartino 2,180,000
7 Phil Ivey 1,975,000
8 Erik Seidel 1,645,000
9 Cary Katz 1,570,000
10 Chance Kornuth 1,335,000

Dietro di loro Daniel Negreanu ( 1,235,000 ), Sergio Aido ( 945,000 ), Nick Petrangelo ( 783,000 ), Laszlo Bujtas ( 615.000 ), Frank Crivello ( 450.000 ).

Si riparte questa sera con il Day 2 e il livello numero 13, 20K/40K/40K.

Foto in Homepage: Pokernews & Seth Haussler

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.