tutte le mani di Mustapha Kanit, vince Muelder

Dopo lo straordinario successo dell’Eureka Main Event da €1.100, nel quale i nostri giocatori si stanno facendo valere come non mai, durante gli stessi giorni sono stati schedulati un paio di eventi dal Buy In più consistente, ad uno dei quali ha giocato Mustapha Kanit.

High Roller Single Re-entry, inizio puntuale, notables presenti

Il più costoso tra di essi è il €25.000 High Roller Single Day, al quale hanno preso parte alcuni tra i giocatori più conosciuti del panorama pokeristico internazionale.

Tutti i giocatori del Single-Day High Roller da €25.000 hanno ricevuto 100.000 in chips da investire su livelli da 30 minuti ciascuno durante l’intero torneo.

L’evento è stato caratterizzato da un time bank di 30 secondi corroborato da tempo aggiuntivo durante il percorso dei players. Erano consentiti rientri illimitati durante i primi dieci livelli e le registrazioni tardive si sono chiuse all’inizio del livello 11 intorno alle 18:45 ora locale.

Quando alle 15,30 ora locale è stato dato il via al torneo, erano già seduti ai tavoli giocatori del calibro di Nick Petrangelo, Chris Brewer, Stephen Chidwcik, Adrian Mateos, Timothy Adams e Mike Watson.

Le mani di Mustapha Kanit

Poco dopo lo start dell’evento, ha fatto capolino ai tavoli anche Mustapha Kanit, che ha impiegato poco a mettersi in mostra, salendo subito a quota 120.000. Su bui 1.000/1.500/1.500, Musta apre a 4.000 da CO trovando una robusta 3bet dell’ungherese Laszlo Bujtas da BB. Il flop è a k 9 , che origina la cbet del magiaro a 11.000, seguita dal call di Kanit. Al turn un 2 produce un doppio check, prima che caschi un 9 al river che origina un altro doppio check. Allo showdown Nujtas mostra 10 10 che non bastano a Kanit e al suo k q .

Dopo essere salito ancora nel count, il nostro portacolori apre a 4.500 su bui 1.000/2.000/2.000 da UTG, Tom Vogelsang 3betta a 18.000 da SB e Kanit calla. Il flop sul quale si misurano i due è 10 a 9 , Vogelsang cbetta a 10.000 e Musta folda senza indugiare.

Contro Petrangelo

Qualche mano dopo Musta gioca un piatto contro Nick Petrangelo su un board che dice k 4 9 k . Dallo small blind Petrangelo betta 4.000 e Kanit chiama. Il river completa le carte scoperte con un q , entrambi i giocatori checkano e lo statunitense mostra una coppia di 3 che per Kanit è buona.

Il nostro portacolori scende inesorabilmente poco dopo, quando è ancora in corso il livello di cui al paragrafo precedente. Ancora una volte è l’azzurro ad aprire il colpo ed è ancora una volta un avversario a 3bettare, in questa occasione segnatamente dal tedesco Sirzat Hissou, il quale sale a 15.000, chiamato da Kanit. Il flop è 7 7 3 e Kanit check-calla la cbet di oppo a 7.000, mentre i due checkano sul 4 al turn. Kanit fa azione sul river, bettando 20.000 su un 7 e Hissou chiama, mostrando una coppia di 9, buona rispetto agli 8 di Musta.

Dalle stelle alle stalle, Mustapha Kanit crolla con le donne

Nel livello successivo, Kanit si ritrova invischiato in un colpo a 3, su un flop 4 5 5 contro i già citati Bujtas e Hissou, ma solo il primo chiama la bet di 5.500 di Musta. Il turn, un 2 , origina un doppio check, mentre al river un a permette a Kanit di puntare 16.000 per valore, chiamato da Bujtas che mucka alla vista di a j di Kanit.

Su un flop 6 9 7 , dal bottone, Mustapha Kanit punta 7,500, Laszlo Bujtas calla dal big blind e Orpen Kisacikoglu folda da early position. Al turn, un 4 , Kanit punta 21.000 e Bujtas chiama. Il river è un j . Entrambi i giocatori checkano e Bujtas mostra 9 5 , per una coppia di nove, non sufficiente quando Kanit mostra a 9 .

Nella sua ultima mano, e dopo aver perso buona parte dello stack, Musta le mette tutte con una coppia di donne, chiamato da Rodrigo Seiji con i 10, il quale parte da sotto, ma recupera, grazie a un board che gli regala scala: 9 8 6 7 a .

Vince Muelder

Il Single-Day High Roller da €25.000 del PokerStars European Poker Tour (EPT) Praga 2021 è giunto al termine dopo un’intera giornata di gioco, quando ormai erano arrivate le prime ore del mattino. I 35 giocatori hanno generato un montepremi di € 840.350 che è stato suddiviso tra i primi sei classificati.

A finire in testa a tutte le iscrizioni alla fine della tarda serata è stato Teun Mulder, talento olandese, che ha conquistato il suo primo trofeo EPT e un premio di € 250.928 dopo un accordo heads up ICM con il secondo classificato, Juan Pardo a cui è stato negato il suo quarto titolo EPT.

La vittoria rappresenta il miglior colpo fatto registrare dal vivo da Mulder finora, poiché aggiunge una bella fetta alle sue vincite in carriera superando gli 800.000$ in totale. Mulder ha iniziato a guadagnare la chip lead a metà giornata ed è arrivato al tavolo finale con lo stack più grande.

 

 

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.