“vi racconto la mia scalata lampo agli Spin & Go”

Abbiamo contattato Matteo Salvetti uno dei giocatori più interessanti venuti fuori dalla nuova nidiata di PokerMagia.

Ecco quello che ci ha risposto.

L’intervista a Matteo Salvetti

Cominciamo con la nostra canonica domanda a piacere. Ti va di parlare un po’ di te ai lettori di Assopoker?

Ciao a tutti ragazzi, sono Matteo, vengo da Prato, per chi non la conoscesse è una città della Toscana. Dopo aver finito gli studi ho iniziato a lavorare nel mondo della ristorazione, nel quale ho ricoperto il ruolo da direttore per 7 anni. Da gennaio invece ho preferito cambiare aria per un lavoro un pò più tranquillo e faccio l’impiegato di ufficio.

So che il lavoro ti aveva tenuto lontano dal poker fino a poco tempo fa. Quando e come hai conosciuto il gioco?

Ho iniziato ad approcciarmi al mondo del poker durante la prima pandemia. Sono sempre stato abbastanza vicino a questo mondo, anche perché sono cresciuto guardando le telecronache di Ciccio Valenti e Pokeritalia24.”

All’inizio mixavo playstation e poker

Che tipo di impegno, se così lo possiamo chiamare, ti porta via il poker rispetto alla tua vita? Rimane un passatempo, o è diventato qualcosa di più col tempo?

Ho iniziato a giocare con gli MTT. Ne aprivo uno/due mentre giocavo alla play e quando avevo una mano, mettevo in pausa la consolle per giocarla. Piano piano mi sono sempre più appassionato anche grazie a Twitch e Youtube, tuttavia causa lavoro non potevo permettermi di fare grandi sessioni, infatti ho sempre giocato a spizzichi e bocconi.

E gli Spin & Go quando hai cominciato a giocarli? Che tipo di livelli giochi in questo momento?

Proprio a causa del poco tempo ho iniziato a provare gli spin a metà 2021, e a Ottobre 2021 ho iniziato a giocarli seriamente entrando in Pokermagia

Ecco. Che tipo di impatto ha avuto Pokermagia sul tuo modo di interpretare il poker? Come li hai incontrati e come stanno andando le cose?

La scuola mi ha aiutato tantissimo a imparare dinamiche che non avrei mai imparato da solo. Anche perchè quando tutti ti dicono che è una strategia vincente come fai a non credergli? Attualmente gioco i 20 da inizio Aprile, e arrivato a questo livello non è più un passatempo come prima, ma quasi un secondo lavoro che ti tiene impegnato molto a livello mentale, ma nello stesso tempo ti fa divertire.”

Matteo Salvetti: tanta soddisfazione

Quali sono i traguardi che pensi ti abbiano soddisfatto fin qui maggiormente e quali credi possano essere quelli a cui è possibile arrivare?

L’ aver raggiunto gli spin da 20 in 6 mesi è per me motivo di grande soddisfazione. L’obiettivo è quello di arrivare ai massimi livelli, e sono sicuro che con lo studio, la pazienza e il lavoro, li possiamo raggiungere.”

Pensi che il gioco continuerà a svolgere un ruolo importante nella tua vita, oppure nel tuo futuro vedi un’esistenza senza di esso?

“Sono convinto che ormai il gioco sia una parte di me, al momento sono giovane e non ho ancora famiglia, però credo che anche nel futuro più prossimo rimarrà, o quantomeno me lo auguro con tutto me stesso.”

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.