Wimbledon 2022, quote e pronostici per il day 2

Nonostante la pioggia nei panni della solita guastafeste, Wimbledon 2022 è partito e ripartiamo anche noi, dando uno sguardo agli incontri del day 2.

Disclaimer: occhio a infortuni e ritiri

Come ieri, ricordiamo anche quest’oggi che nel tennis di questi tempi gli infortuni e i ritiri in corso d’opera sono diventati pane quotidiano, in larga parte imprevedibile. Ove possibile, cercheremo però di trarne un potenziale vantaggio in consigli e pronostici su Wimbledon.

Wimbledon 2022: i consigli per il day 1

Alex De Minaur-Hugo Dellien

A Hugo il boliviano vogliamo tutti un mondo di bene, anche per il suo particolare percorso umano. Dellien aveva mollato il tennis a 22 anni per mancanza di fondi, è tornato e si è ricostruito una carriera a ottimi livelli. Tuttavia il sudamericano ha caratteristiche prettamente da terra rossa e infatti sull’erba ha vinto solo uno dei 4 match disputati in carriera: alle qualificazioni di Wimbledon 2021 contro l’inglese McHugh, numero 466 al mondo…

De Minaur dal canto suo fatica a uscire dal novero delle eterne promesse, ma i suoi standard sono del tutto imparagonabili a quelli del suo avversario. Altalenante il suo pre-Wimbledon, in cui ha comunque battuto Opelka al Queen’s, poi Garin, Sonego e Paul ad Eastbourne prima di arrendersi al futuro vincitore Fritz.

A conti fatti, non è una bestemmia ipotizzare che uno dei motivi principali che spinge Dellien a presentarsi è il prize money, visto che anche in caso di sconfitta il boliviano incasserà ben 50mila sterline. Il 3-0 De Minaur a 1,28 (SNAI) è decisamente una buona quota.

Matteo Berrettini-Cristian Garin

Il primo turno del top player azzurro è per certi versi il migliore dei peggiori possibili, per altri versi il migliore dei peggiori. Questioni di punti di vista, diciamo. Già il seeding lasciava spazio a lamentele, perché obiettivamente non si può vedere Berrettini con la testa di serie numero 8 e Ruud con la 3. Senza considerare che l’azzurro è finalista uscente, non credo si sia mai vista a Wimbledon una testa di serie numero 3 con appena 2 primi turni in carriera nel torneo. Al netto di ciò, a Matteo “ha detto male” anche il sorteggio, considerando che Cristian Garin è numero 47 al mondo. Però il cileno non è esattamente uno spauracchio sulle superfici veloci, e allora ecco perché si tratta di uno dei migliori sorteggi possibili, tra quelli peggiori…

Analizzando coi numeri la considerazione appena fatta, Berrettini ci lascia abbastanza tranquilli. E questo non solo per l’incredibile score recente di due tornei vinti in fila sull’erba, né per i due Queen’s vinti consecutivamente, e neanche per il fatto di essere finalista in carica e con alcuni dei possibili rivali fuori causa. A confortarci c’è una condizione atletica su cui il team del numero 1 azzurro sembra aver lavorato ad hoc per questo torneo, approfittando magari del riposo forzato dovuto all’intervento alla mano.

Il risultato è un Berrettini il cui servizio sembra essere tornato rapidamente a regime, e che sull’erba diventa quasi ingiocabile. A ciò si aggiunge la suddetta condizione atletica e alcune soluzioni – soprattutto di attacco – su cui si sono visti evidenti progressi.

Dall’altra parte c’è un giocatore che non ha nella risposta il suo biglietto da visita. Garin ha il 25% di game di risposta vinti in carriera, che diventano il 20 su erba. Sempre guardando alla carriera, il cileno ha vinto il 38% dei punti in risposta, che diventano il 35 su erba. In questa stagione Garin ha giocato solo 2 match su erba, perdendoli entrambi: al Queen’s da Korda, ad Halle da De Minaur. In queste due partite il cileno ha giocato 18 game di risposta, vincendone appena uno (6%). Non sembra dunque il miglior Garin possibile, quello che sta per affrontare Berrettini. Il 3-0 set betting a 1,35 (SNAI) è la nostra scelta.

Pronostici di oggi

Wimbledon Wimbledon

Iga Swiatek è la miglior tennista del momento, che ormai domina da mesi la scena della racchetta femminile e sta scrivendo record su record. Strafavorita anche per Wimbledon, Swiatek affronta al primo turno Jana Fett, croata che arriva dalle qualificazioni, dove però ha mostrato una prima di servizio tremendamente efficace.

Il passaggio del turno a favore di Swiatek non è in dubbio, forse però la soglia dei 16.5 giochi potrebbe venire addirittura sorpassata.

Wimbledon Wimbledon

Lorenzo Sonego, numero 27 in classifica, incontra Denis Kudla, numero 75. Match sulla carta molto equilibrato: Kudla è in vantaggio 2-1 negli scontri diretti.

Sonego, dopo aver raggiunto i quarti di finale a Stoccarda ad inizio stagione, non ha più ottenuto grandi risultati e oggi giocherà contro un giocatore molto ostico sull’erba, che lo scorso anno ha raggiunto il terzo turno qui a Wimbledon.

Le quote di Kudla sono interessanti se relazionate ai veri valori in campo, e potrebbe esserci del valore a pronosticare la vittoria dell’americano.

Scopri tutti i pronostici

Filip Krajinovic-Jiri Lehecka

Per il finalista del Queen’s non un primo turno semplicissimo, in quanto il next gen Lehecka è un cliente insidioso e il miglior prospetto del tennis ceco da qualche anno a questa parte. Il serbo sembra però aver trovato un buon equilibrio dopo una carriera altalenante, in cui a lungo forse gli è pesata l’investitura di “futuro Djokovic”. Krajinovic sta servendo bene e non ha vinto il suo primo torneo in carriera su erba solo per merito di un Berrettini in formato supereroe.

L’elemento che rischia di fare la differenza tra i due è però l’esperienza a livello “3 su 5”. Nonostante una carriera al di sotto delle attese, Krajinovic ha tuttavia disputato 39 match sulla distanza dei 5 set (vincendone 15). Lehecka invece ne ha disputato finora soltanto 2, perdendoli entrambi anche se prendendo sempre un set ad avversari nettamente superiori come Dimitrov (Melbourne) e Goffin (Parigi).

Il tennis a livello di Slam è completamente un’altra cosa, rispetto a quello 2 su 3, e tale scotto potrebbe ancora essere pesante da pagare per il ventenne ceco. Ne consegue che la maggiore esperienza ci induce a optare per Krajinovic, a quota 1,33 (SNAI).

Coco Vandeweghe-Elena Rybakina

L’americana Vandeweghe era in teoria fuori da questo Wimbledon, ma i numerosi ritiri l’hanno richiamata in causa come Lucky Loser. Il sorteggio le ha affidato la russa (naturalizzata kazaka, altrimenti non avrebbe potuto partecipare) Rybakina. Quest’ultima, oggi numero 23 ma già numero 12 al mondo, non è nel momento più scintillante della sua pur giovane carriera. Sull’erba deve ancora fare molta esperienza ma l’anno scorso destò una bella impressione, uscendo agli ottavi contro Sabalenka dopo una partita molto intensa.

Vandeweghe è ormai nella fase discendente di una carriera che l’ha vista anche numero 9 al mondo, mentre oggi è solo 157. Vista la fortuna del ripescaggio, l’americana può approcciarsi a questo match come chi non ha nulla da perdere, e questo può incidere su un pronostico che la vede ovviamente sfavorita.

A Wimbledon Coco può vantare ben due quarti di finale in carriera, anche se ormai datati (l’ultimo nel 2017). Ciò potrebbe comunque bastare a dar vita a un match piuttosto equilibrato. E allora prendiamo over 19,5 game totali nell’incontro a 1,60 (SNAI)

Pronostici e quote Wimbledon 2022 – day 2 in sintesi

  • De Minaur-Dellien: 3-0 De Minaur – quota SNAI 1,28
  • Berrettini-Garin: 3-0 Berrettini – quota SNAI 1,35
  • Krajinovic-Lehecka: Krajinovic vincente – quota SNAI 1,33
  • Vandeweghe-Rybakina: Over 19,5 game totali – quota SNAI 1,60

NB: per scelta non proporremo multiple, ma solo consigli che sceglierete voi se giocare o meno in multipla, o se inserirli nelle vostre giocate.

Wimbledon 2022: la sorpresona per il day 2

Chiudiamo con un consiglio preso tra le quote più “croccanti”, ovvero pescando tra gli underdog. Questo tipo di scelta è generalmente rischioso, ma nei primi turni dei tornei del Grande Slam si annida sempre qualche potenziale “bomba”.

Per quest’oggi prendiamo l’incontro fra l’inglese Dan Evans e il qualificato australiano Jason Kubler. Evans è un giocatore dal tennis anche gradevole ma che ha avuto una carriera estremamente incostante, oltre a qualche incidente di percorso come la squalifica per doping di 5 anni fa (cocaina). Tornato su ottimi livelli, si è stabilizzato in top 30-40 anche senza grossi acuti. A Wimbledon ha il terzo turno come best result, raggiunto per 3 volte in carriera, tra cui le ultime 2 disputate (2019 e 2021). Un risultato appena discreto, considerando il bagaglio tecnico del britannico, e che ne conferma ulteriormente i limiti caratteriali.

Dall’altra parte ci sarà un 29enne affamato e proveniente dalle qualificazioni, che interpreta un tennis aggressivo che potrebbe togliere iniziativa e certezze a Evans. I riferimenti tra i due sono pochi: un solo precedente risalente a un Challenger in Canada nel 2018, che vide Evens vincere al tiebreak del terzo set. Tuttavia la quota 4,00 di Snai sembra un po’ alta (per essere corretta, Kubler dovrebbe vincere più del 25% delle volte questo match) ed è per tale ragione che la scegliamo come possibile sorpresona Wimbledon 2022 di oggi.

  • Kubler-Evans: vince Kubler- quota SNAI 4,00

Nota bene: quote aggiornate al 27 giugno alle 18.15

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.