WSOP 2022 – Quinto braccialetto per Elezra, tre italiani al Mini Main

Luca Testugini, Andrea Tropea ed Enrico Mosca proseguono nel Mini-Main WSOP, mentre tornando all’internazionale, molte leggende del poker hanno detto la loro: Elezra soffia il braccialetto a Chino Reem, Phil Hellmuth arriva al final day del Freezeout e Jake Schwartz chiude il quinto miglior stack in un field da quasi seimila persone.

Event #63: $10,000 Pot-Limit Omaha Hi-Lo 8 or Better Championship vince Eli Elezra

Avevamo anticipato qui uno scontro emozionante al Championship PLO8 Hi-Lo, e così è stato.

Eli Elezra riesce nell’impresa di cingersi al polso il quinto braccialetto in carriera, negando a un’altra leggenda, Chino Reem, il primo titolo WSOP. Proprio sul più bello, Reem finisce runnerup per $377.855, mentre Elezra vince la bellezza di $611.362.

Questo il payout del tavolo finale:

PLACE PLAYER COUNTRY PRIZE (IN USD)
1 Eli Elezra Israel $611,362
2 Chino Rheem United States $377,855
3 Robert Cowen United Kingdom $271,219
4 Damjan Radanov United States $197,637
5 Ken Aldridge United States $146,242
6 Filippos Stavrakis United States $109,910
7 Josh Arieh United States $83,920
8 Charles Coultas United States $65,113
9 Seungjin Lee South Korea $51,353

Event #65: $3,000 Freezeout No-Limit Hold’em

Questo splendido evento Freezeout arriva a $3,628,530 di montepremi grazie alle 1.359 entries registrate, e in questo momento 26 giocatori imbustano per il Day 3, in corsa per una prima moneta da 598,173 dollari.

Exploit per Phil Hellmuth, ancora in corsa e nello specifico in quinta posizione del chipcount. Sapete già che “The Poker Brat” è il recordman di braccialetti, ma forse non sapevate che sono passati dieci anni dall’ultimo ottenuto a NLHE. Che voglia mettere a tacere qualche malelingua?

Tra i fantastici 26 purtroppo nessun azzurro. Il migliore è stato Vito Branciforte, out in 94ª posizione per $6.803, mentre Luigi Shehadeh sfiora per un pelo la zona a premi, ma esce al 223° posto su 204 pagati.

Il chipleader è Keiji Ito, giapponese con oltre 6 milioni di chips, qui sotto la top 10 del chipcount:

RANK PLAYER COUNTRY CHIPS BIG BLINDS
1 Keiji Ito Japan 6,360,000 80
2 Richard Scardina United States 4,835,000 60
3 David Jackson United States 4,700,000 59
4 Jeffrey Lo Hong Kong 4,585,000 57
5 Phil Hellmuth United States 3,290,000 41
6 Timothy Sullivan United States 2,615,000 33
7 Neel Joshi India 2,215,000 28
8 Samy Dubonnet France 2,045,000 26
9 Chad Brewer United States 1,975,000 25
10 Onur Unsal Turkey 1,875,000 23

Event #66: $1,000 MINI Main Event

Un Mini-Main da panico, con 5.833 iscrizioni e montepremi che vola a $5,191,370, primo premio da poco meno di 600k dollari sonanti.

Dei 480 left al Day 2 il chipleader risponde al nome di Jake Bluston, ma l’attenzione è dedicata a Jake Schwartz, giocatore da oltre tre milioni e mezzo in vincite live, in quinta posizione nel count.

Ottimo Luca Testugini che ripartirà 89° con oltre un milione di chips, Andrea Tropea 175° con 775k ed Enrico Mosca 178° con 770k, sono tutti gli italiani passati al secondo step.

Qualche bandiera azzurra compare anche tra gli 872 in the money: Danilo Mercuri e Mario Lopez escono 735° e 732° per $1,606, Marco “MagicBox” Bognanni riesce a scalare un payjump 728° per $1.752, e Giovanni Camardella esce appena prima della chiusura delle buste, 487° per $2.165.

La top 10 del count ufficiale:

1 Jake Bluston GB 2,825,000 Bally’s / 607 / 2
2 James Dike Manassas, VA, US 2,505,000 Bally’s / 654 / 8
3 Jaeyoung Choi Seoul, , KR 2,380,000 Bally’s / 647 / 6
4 Vincent Li Sunchuen, , CN 2,315,000 Bally’s / 627 / 5
5 Jake Schwartz New York, NY, US 2,275,000 Bally’s / 651 / 8
6 Andres Vasquez Syney, CA, US 2,275,000 Bally’s / 640 / 8
7 Kyle Montgomery FISHERS, IN, US 2,200,000 Bally’s / 621 / 4
8 Kenneth ODonnell St. Petersburg, FL, US 2,100,000 Bally’s / 630 / 6
9 Nektarios Vasilakis Onl Signup-No City, , MX 2,090,000 Bally’s / 606 / 6
10 Victor Choupeaux SAINT BRIEVE, , FR 2,035,000 Bally’s / 616 / 6

Event #67: $10,000 Super Turbo Bounty No-Limit Hold’em (freezeout)

Si chiude il Day 1 di questo evento da $10k di iscrizione che richiama all’appello 419 giocatori.

Il ritmo rispetta pienamente il nome del torneo, e in 30 livelli da 20 minuti il field si assottiglia fino a lasciare gli ultimi 6 in corsa.

Nacho Barbero guarda tutti dall’alto con 12 milioni e passa di chips, al tavolo anche Andrew Lichtenberger e Maria Ho, in gara per il braccialetto da $587,520.

Tra i 63 ITM compaiono ovviamente molti volti noti, come Chance Kornuth e Michael Mizrachi, ma il più notevole è stato Rainer Kempe, terzo miglior giocatore della Germania, che termina la corsa in settima posizione per $72.683.

Rank Player Country Chip Count Big Blinds
1 Nacho Barbero Argentina 12,225,000 49
2 Ilya Nikiforov Estonia 4,875,000 20
3 Rob Hollink Netherlands 3,250,000 13
4 Andrew Lichtenberger United States 2,500,000 10
5 Maria Ho United States 1,875,000 8
6 Fabiano Kovalski Brazil 425,000 2

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Author: blogadmin

Leave a Reply

Your email address will not be published.